LA LANTERNA VERDE - LA DEA E’ BIANCONERA… ORA TESTA ALLA VOLATA CHAMPIONS

20.05.2021 00:47 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - LA DEA E’ BIANCONERA… ORA TESTA ALLA VOLATA CHAMPIONS

C’erano tutti i vertici bianconeri a Reggio Emilia. Pure i tifosi… E, magicamente, la Juventus è tornata vincente. E’ stata dura, durissima… L’Atalanta è una super squadra, capace di tenere ritmi elevatissimi. Eppure, con grande orgoglio, la Vecchia Signora ha risposto alla grande, lottando su ogni pallone con umiltà e spirito di sacrificio. Bravi tutti ma, questa volta, è giusto sottolineare l’eccellente lavoro di Pirlo. La scelta di Kulusevski nell’undici di partenza ha generato inizialmente qualche perplessità. Bene, lo svedese (gol a parte) ha reso la vita difficile ai difensori della Dea. Inoltre, grazie al sacrificio del Kulu, Pirlo si è potuto giocare le carte Dybala al momento giusto… 
Ah, per chi non l’avesse notato, la Juventus ha vinto con i gol di Kulusevski e Chiesa, ovvero i due giovani che dovranno diventare le fondamenta delle Juventus che verrà… Una sorta di investitura per il futuro…
Parlando di futuro, quello di Pirlo pare già segnato. Bene, a conti fatti, Il Maestro saluterà con due trofei. Non proprio malissimo per un debuttante, no? Certo, non si può pensare di giudicare un allenatore dalle ultime due partite della stagione ma resta il fatto che, se dovesse riuscire anche a conquistare il pass per la Champions League, avrebbe più di un motivo per sperare nella riconferma, no? Mi rispondo da solo: no, probabilmente no… E sapete perché? Perché sono stati fatti già tanti azzardi e i miracoli non avvengono sempre… Altrettanto vero che, una delle doti di un allenatore, deve essere anche quella di saper cogliere le occasioni al momento giusto. Pirlo potrebbe chiudere la stagione con due colpi… da Maestro!
Entriamo nello specifico degli ultimi 90’ di campionato… Si tratta dell’ultima possibilità per provare a rendere una stagione mediocre in un’annata “da ripartenza”… Come è noto, la Juventus non è padrona del suo destino. Deve vincere con il Bologna e sperare in buone notizie da Bergamo (Atalanta-Milan) e Napoli (Napoli-Hellas Verona). Poi, appena si conosceranno i nomi delle ultime due squadre che accederanno alla prossima Champions League, sarà il momento dei giudizi finali… e di pesanti interventi.
Comunque andrà a finire, la prossima Juventus sarà molto diversa da quella vista quest’anno. Personalmente mi aspetto una rivoluzione imponente, sia a livello di rosa, che di staff tecnico e pure per quanto concerne i vertici societari. O, almeno, un cambio di rotta deciso…
Anche perché, dalla prossima stagione, i tifosi torneranno allo stadio (massima fiducia che avverrà) e, quindi, una Juventus mediocre non sarà più accettata. Ecco, chiudiamo con il pubblico… Erano poco più di 4000 al Mapei Stadium. Beh, pure gli insulti sono sembrati magici ed edulcorati. Dai, il calcio può esistere solo con il pubblico allo stadio. E’ stato bellissimo e lo sarà ancor di più nei prossimi grandi appuntamenti calcistici. Il giorno che ci saremo tutti e potremo abbracciarci per un gol… non voglio neanche pensarci, mi vengono i brividi…
Meglio restare concentrati sulla volata Champions sperando che la Dea bendata decida di dare una mano alla Vecchia Signora…
Ah, dimenticavo… Buffon ha vinto un altro trofeo… Fanno 32 in carriera (di quelli certi). Numero sufficiente per essere definito il miglior portiere della storia del calcio italiano? Mai avuto dubbi…