LA LANTERNA VERDE - Kean è l’uomo giusto per il futuro della Juventus?

15.04.2021 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    Vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Kean è l’uomo giusto per il futuro della Juventus?

La parabola di Moise Kean è paragonabile a quella di un moderno film di supereroi. Appare quasi dal nulla e diventa, in maglia Juventus, un fenomeno assoluto. Su di lui si sprecano paragoni importanti. Sembra destinato a diventare il centravanti titolare della Vecchia Signora per almeno una decina di anni. Primo classe 2000 ad esordire in Champions League, primo gol in Serie A all’età di 17 anni. Insomma, un fenomeno. Viene mandato all’Hellas Verona, nell’estate del 2017, per farsi le ossa. Se le fa, ma in panchina… Rientra alla Juventus. Inizio soft, finale di qualità (in rete anche contro il Milan). E’ la svolta? No, assolutamente. Nell’estate del 2019, la Juventus, per 27,5 milioni di euro, lo cede all’Everton. In tanti criticano la mossa della società bianconera. Si ricredono dopo la prima stagione in Premier League: due reti in 33 gare. Non proprio numeri da predestinato… E’ un flop, non ha talento… Va in prestito al PSG e, di colpo, esplode. Viene preferito, più volte, al più osannato Icardi. Diventa fondamentale nello scacchiere di Pochettino. E’ un predestinato, si vede…
E siamo ai giorni nostri con il nome di Moise Kean che è, nuovamente, accostato alla Juventus. Il PSG pare intenzionato a riscattarlo dall’Everton ma la Juventus potrebbe inserirsi e, cedendo qualcuno (il solito nome che si fa è quello di Paulo Dybala), riportarlo a Torino. Scelta giusta?
Voglio essere onesto: buon attaccante ma non il ragazzo a cui affiderei una delle maglie titolari per giocare nell’attacco della Juventus. E, onestamente, averlo come riserva sarebbe una forzatura. Indubbiamente è cresciuto molto (anche grazie alla fiducia che gli ha fatto sentire il CT Mancini) ma, per stare, in pianta stabile, nella Juventus credo serva altro. Come se non bastasse, ricomprarlo comporterebbe uno sforzo economico maggiore rispetto ai soldi incassati al momento della vendita all’Everton. Fosse per me, lascerei perdere…
Tuttavia, un suo nuovo approdo in bianconero non è da escludere. Sarebbe il terzo in pochi anni, magari quello decisivo. Il buon Mino Raiola, suo agente, ha ottimi rapporti con la società del presidente Andrea Agnelli. Un accordo potrebbero anche trovarlo…
Che sia chiaro un fatto: l’eventuale arrivo di Moise Kean comporterebbe l’addio, praticamente certo, a Paulo Dybala. E, per onestà intellettuale, sogno ancora in un “cambio di rotta” con riconferma della Joya al fotofinish. Ne sarei felice, molto più che rivedere Moise Kean alla Juventus…
Indubbiamente sarà un’estate complicata per Fabio Paratici. Non sarà facile trovare la soluzione migliore per il bene della Vecchia Signora. Ci sono tantissime situazioni delicate da affrontare, compreso il futuro di Cristiano Ronaldo. Quando verrà fatta chiarezza sulla squadra in cui giocherà CR7 il prossimo anno, sarà tutto più semplice. Diffido da chi crede che sia già tutto deciso. Qualcosa potrebbe accadere…