LA LANTERNA VERDE IL MAESTRO HA TROVATO IL TERZO TENORE MA…

17.12.2020 01:22 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    Vedi letture
LA LANTERNA VERDE IL MAESTRO HA TROVATO IL TERZO TENORE MA…

L’unico privilegio di poter andare allo stadio in questo lugubre periodo è il potersi godere il chiacchiericcio tra i giocatori. In Juventus-Atalanta, tanta animosità in campo e qualche carezza di troppo. Ascoltare Bonucci dare indicazioni (precise) a tutti i compagni è un lusso… Poi c’è la bellezza dei gesti tecnici, vedi gol di Chiesa e Freuler, e poi i campioni al loro meglio. Dove sono quelli che hanno osato criticare De Ligt? Spariti… Ragazzi, che gigante! La Juventus ha tra le mani un fenomeno. E poi, sorpresa delle sorprese, ecco Chiesa. 
Ancora una volta devo rivedere i miei (affrettati) giudizi. Nel giorno del suo acquisto, ero scettico. Che se ne fa la Vecchia Signora di un altro esterno? Bene, Pirlo lo sta plasmando al meglio. L’ex viola si sta integrando alla perfezione nei meccanismi bianconeri. In attesa di sapere se rivedrà il vero Dybala, il Maestro ha il suo terzo tenore. Se CR7 e Morata sono ormai una certezza (consiglio, vivamente, allo spagnolo di non esagerare con la devozione nei confronti del portoghese), Chiesa è una bellissima novità. Il gol contro l’Atalanta è un capolavoro balistico ma c’è dell’altro. Chiesa è ovunque, corre come un forsennato e non smette mai di proporsi. Insomma, ci tiene a far bene in bianconero e, conti alla mano, ci sta riuscendo. A volte, i compagni lo ignorano. Se continuerà a giocare con questa grinta, sarà difficile non dargli la palla…
Come sta la Juventus dopo la gara con la Dea? La risposta è semplice: il sentiero intrapreso è quello giusto. Indubbiamente manca ancora qualcosa per stare sereni e tranquilli ma, passo dopo passo, la luce si avvicina sempre più. Cosa manca? Più cattiveria in zona gol. Gollini si è travestito da Superman contro io bianconeri ma, onestamente, tanti, troppi le palle gol gettate alle ortiche dalla Vecchia Signora…
Anche a livello individuale, c’è qualcosa che non quadra. In primis Arthur. Infortunio a parte (sfortunatissimo), l’ex Barcellona non sembra andare alla stessa velocità dei compagni. Si limita a svolgere il suo compitino, senza mai arrischiarsi a provare qualcosa di fantasioso. Appoggia la palla a destra e a sinistra, senza mai tentare il colpo illuminante. Sicuramente sono richieste che arrivano da Pirlo ma, onestamente, da uno del suo livello è lecito aspettarsi molto di più. 
Cercherei di far riposare anche Cuadrado. Il colombiano tira la carretta da tanto, forse troppo, tempo. Inizia ad essere poco lucido, soprattutto nelle scelte. Probabilmente ha bisogno di rifiatare. Non facile sostituirlo ma gli farebbe bene un po’ di riposo.
Infreddolito ma contento me ne torno a casa. Bella partita, maschia, con tante occasioni da una parte e dall’altra. Sarebbe stato meglio festeggiare una vittoria bianconera ma non si può avere tutto. L’Allianz Stadium è sempre uno spettacolo. Spero con tutto il cuore che, la prossima volta, ci siano anche qualche tifoso. Lo ripeto: il calcio senza pubblico fa male, molto male… Non vedo l’ora di poter vedere la gente abbracciarsi per un gol di Cristiano Ronaldo.
E Dybala? Ha preso freddo come il sottoscritto. I cinque minuti(più recupero) in campo servono solo ai fotografi per immortalarlo. Unica differenza tra noi due: lui è un top player, io non lo sono neppure alla Play…