LA LANTERNA VERDE - E se Cristiano Ronaldo volesse tornare alla Juventus?

05.05.2022 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - E se Cristiano Ronaldo volesse tornare alla Juventus?

Lo scorso 21 aprile il Manchester United ha ufficializzato Erik ten Hag come nuovo allenatore dei Red Devils per la prossima stagione. Una scelta intelligente: l’attuale allenatore dell’Ajax è uno che ci sa fare, soprattutto con i giovani. Ecco, appunto… Immediatamente ho pensato ad un 37enne di nome Cristiano Ronaldo. Come potrà mai convivere l’ego di CR7 con il “gioco di squadra” del rampante allenatore olandese che ha sempre gestito rampanti promesse dall’età decisamente fanciullesca? Infatti, non appena è diventato ufficiale l’accordo con Erik ten Hag, i tanti amici inglesi hanno iniziato a puntare sul probabile addio, a fine stagione, del portoghese… Nonostante abbia ancora un anno di contratto garantito (a cifre importanti), il suo addio non è da escludere, anzi…

Ma dove potrebbe andare? Quando si parla di fuoriclasse, il PSG è sempre in prima fila ma, se davvero sarà Antonio Conte il nuovo allenatore/manager del club parigino, impossibile pensare che accetti Leo Messi e CR7 insieme. Real Madrid? Karim Benzema è il nuovo re blanco, non ammette declassamenti… MLS? Buona soluzione, sempre che Cristiano Ronaldo non abbia più voglia di competere per trofei importanti (in America sarebbe idolatrato ma giocherebbe per divertirsi, non per vincere). E qui arriva la provocazione: e se meditasse di tornare alla Juventus?
In tre anni in bianconero, ha segnato 101 gol in 134 presenze. E’ stato brillante, ha fatto il suo dovere, anche se la Champions League non è arrivata… Lo rivorreste alla Juventus? Chiaramente la mia è una provocazione e sono il primo ad affermare che un ritorno del cinque volte Pallone d’Oro a Torino, sponda bianconera, è impossibile (diciamo 0,001% di possibilità, visto che nel mercato nulla è impossibile, citando il compianto Mino Raiola). 
Ormai la Juventus ha voltato pagina. L’era CR7 (divertente, almeno per me) è alle spalle. Non c’è più spazio per un suo ritorno ma, sicuramente per tanti, c’è un pizzico di soddisfazione nel vedere che la sua scelta di lasciare Torino per Manchester non sia stata, diciamo così, baciata dalla fortuna. Certo i suoi gol li ha fatti e continuerà a farli ma, ai Red Devils, Cristiano Ronaldo non è al centro del progetto o, almeno, lui non si sente tale. Alla fine dell’annata in corso, CR7 non conquisterà nessun titolo con il Manchester United: uno “zero tituli” che non gli capitava dalla stagione 2010/11. La Juventus, se la finale di Coppa Italia si tingerà di bianconero, potrà dire di aver vinto più del suo ex cannoniere e, fidatevi, non è cosa da poco. 
Il suo addio, freddo e frettoloso, nei giorni finali dell’agosto 2021,non è stato tanto regale. Resto convinto che sia stato un privilegio poterlo vedere dal vivo, in Italia e, per questo ringrazierò sempre la società bianconera ma, se mai dovesse decidere di bussare alla porta della Vecchia Signora, credo proprio che nessuno gli aprirebbe… Il calcio è fatto di scelte, CR7 ha fatto la sua lo scorso anno e i fatti stanno certificando che non è stata la migliore. In bocca al lupo per il futuro che non sarà più bianconero…