LA LANTERNA VERDE - Cristiano Ronaldo punta centrale? Follia o genialata?

19.08.2021 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    vedi letture
LA LANTERNA VERDE - Cristiano Ronaldo punta centrale? Follia o genialata?

Ci sono giocatori che si adattano a qualsiasi ruolo pur di giocare. La frase: “Sono disposto anche a mettermi in porta” è usata spessissimo per far capire al proprio allenatore che non c’è nessuna controindicazione nel cambiare di posizione per il bene della squadra. L’adattamento fa parte del DNA del 99,9% dei giocatori professionisti. Poi c’è quello 0,1% che, invece, difficilmente accetta di buon grado di farsi spostare di ruolo e di posizione. In quella ristretta lista di incorruttibili c’è, ovviamente, il nome di Cristiano Ronaldo. Il portoghese, nel corso della sua carriera, si è costruito una reputazione sulla fascia. Parte largo per poi accentrarsi. Non adora avere dei compiti ben precisi e, sull’aspetto difensivo, delega ad altri. Si è sempre comportato così, potrà mai cambiare ora che ha già 36 anni? Probabilmente no, anche perché, facendo di testa sua, qualche trofeo l’ha vinto, no?
Tuttavia, resto dell’idea che potrebbe rendere molto di più, in questa Juventus, se accettasse di cambiare, leggermente, ruolo. Continuo a credere che sarebbe magnifico avere CR7 come punta centrale nell’undici ideale di Allegri. Sarebbe un incubo per ogni difensore e, con la sua qualità, farebbe molto male… Certo, sarebbe costretto a giocare meno palloni, ad essere poco coinvolto nel gioco e, di conseguenza, non potrebbe più fare i suoi giochetti che tanto gli piace fare. Insomma, da attaccante centrale, non potrebbe fare ciò che vuole in campo. Avrebbe un compito ben delineato, non potrebbe svariare sul fronte offensivo come fa ora e, sarebbe “vincolato” in area di rigore.
Non facile da accettare per uno con l’ego smisurato come il cinque volte Pallone d’Oro. Si sente ancora in grado di essere determinante giocando come ha sempre fatto eppure, da punta centrale “classica” aiuterebbe non poco il gioco bianconero. Con Chiesa e Kulusevski (o Kaio Jorge) sulle fasce, avrebbe tante occasioni di ricevere l’assist giusto. In un 4-4-2, avrebbe Dybala alle spalle o al fianco. Inoltre, nel momento in cui la Juventus dovesse pensare alla fase difensiva, il suo non difendere sarebbe meno evidente e complicato da gestire per il resto della squadra. Diciamo che gli altri dovrebbero correre di meno per mascherare la sua assenza a livello difensivo. Insomma, diversi vantaggi, no?
In passato, anche se occasionalmente, ha già ricoperto il ruolo di punta centrale (al Real Madrid soprattutto). Non ha fatto i salti di gioia ma l’ha fatto. Pare evidente (spero non solo a me) che, indossando la casacca del vecchio e caro numero 9 (mantenendo il 7 ovviamente), potrebbe anche allungare ancor di più la sua carriera. Meno scatti in minor spazio, questo accade a chi gioca in area di rigore…
Se c’è un uomo al mondo che può trovare la soluzione dell’inghippo è Allegri. I due si sono già parlati (non sapremo mai cosa si sono detti realmente). Non ho idea se Allegri gli abbia ventilato la possibilità di giocare come attaccante centrale in maniera continuativa. Quello che so per certo è che, personalmente, lo vedrei bene come punta centrale nella Juventus di Allegri. Chissà…