LA LANTERNA VERDE - CHE CRESCITA IL BERNA… POGBA-JUVE, NIENTE DA FARE! E CR7…

11.10.2018 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:   articolo letto 19609 volte
LA LANTERNA VERDE - CHE CRESCITA IL BERNA… POGBA-JUVE, NIENTE DA FARE! E CR7…

Una bella Italia a Genova. Una partita di calcio giocata con la giusta intensità, il modo migliore per ricordare le vittime del ponte Morandi. Bene i bianconeri impegnati. Gratificante vedere Bernardeschi protagonista anche con la casacca azzurra… Il Berna è diventato un giocatore vero, di quelli che sanno perfettamente cosa fare in campo. Quando, nel caldo luglio del 2017, la Juventus aveva investito circa 40 milioni di euro su di lui, sono sincero, non era convinto dell’operazione. A Firenze si era distinto per classe ed eleganza ma, si sa, giocare nella Juventus è tutta un’altra storia. Nel suo primo anno bianconero, poche presenze da titolare e tanta panchina. In totale cinque reti in 31 gettoni totali. Una stagione “di apprendistato”. Un’annata che, grazie anche all’eccellente lavoro “ai fianchi” di Allegri, ha permesso al Berna di capire cosa significa essere un giocatore vero. E’ cambiato, è maturato, è sbocciato. Ora, quando gioca, ha la personalità del grande giocatore. Sa cosa fare e lo fa bene (il talento non gli è mai mancato). Ma dove può arrivare Bernardeschi? Lontano, molto lontano… Se manterrà l’umiltà e la dedizione mostrate dal suo primo giorno a Torino, potrebbe davvero lasciare il segno, sia in bianconero che in azzurro. Ha 24 anni, ha ancora tutto il tempo per migliorarsi. Sia la società che, soprattutto, Allegri, sanno che il Berna, oggi, è un perno fondamentale del perfetto meccanismo bianconero… 
Un meccanismo perfetto in cui non pare esserci spazio per Pogba. Il francese ha una gran voglia di tornare, la Juventus è, invece, meno ossessionata dall’idea di riabbracciarlo. Perché? Tante ragioni. Innanzitutto, alla base, c’è una motivazione economica. Il Polpo è stato venduto a cifre importanti, per riaverlo bisognerebbe reinvestire quanto guadagnato e anche di più. Poi ci sarebbero spiegazioni tecnico/tattiche. Il centrocampo bianconero ha necessità di un elemento come Pogba? C’è spazio per uno “ingombrante” come lui? Chiaro, uno come il francese farebbe comodo a chiunque ma, alla Vecchia Signora, sembrano avere altri progetti. Pogba, sempre che lo United decida di lasciarlo andare, avrà tante offerte tra cui scegliere. Difficilmente troverà anche la busta con il nome “Juventus”…
Impossibile non soffermarsi sul “Sexgate CR7”. Da giorni, non si parla d’altro. Da ogni angolo del globo terracqueo giungono invadenze, spesso mai confermate, sulla “vicenda più chiacchierata del momento”. Tutto si sentono in diritto di sputare sentenze. Ognuno ha la sua personale “visione dei fatti”. CR7 fa sempre notizia. Se poi l’argomento è così delicato, ecco che l’attenzione mediatica è globale. Ho sentito di tutto e il contrario di tutto. C’è chi giura che, alle spalle di tutto questo “pasticcio”, ci sia il Real Madrid, desideroso di “farla pagare” a chi ha tradito la maglia blanca, scegliendo quella bianconera. Altri accusano l’accusatrice di “pensare solo ai soldi”, altri ancora difendono l’accusatrice, ricordando che “ogni donna ha il diritto di dire di no”. Credo che, giunti a questo punto, sarebbe preferibile astenersi da ogni giudizio, attendere il “corso degli eventi” e concentrarsi solo sul Cristiano Ronaldo calciatore, quello che, per fortuna, mette tutti d’accordo in quanto a talento e classe. Concentrarsi solo su quello che fa in campo, proprio come sta cercando di fare il portoghese… Certo che, se ogni santissimo giorno, i (pseudo)fatti di cronaca/gossip si prendono le prime pagine e le home page di ogni “strumento d’informazione”, diventa complicato ricordarsi del CR7 calciatore…