LA LANTERNA VERDE - A Crotone con l’inventiva del Maestro… E su CR7…

15.10.2020 00:05 di Fabrizio Ponciroli  Twitter:    Vedi letture
LA LANTERNA VERDE - A Crotone con l’inventiva del Maestro… E su CR7…

Vero, sono altri gli argomenti “caldi”. Il Covid-19 sta mandando in tilt il sistema calcio. C’è chi scommette sul campionato. Non tanto su chi lo vincerà ma sul fatto che possa fermarsi… C’è poi la questione Juventus-Napoli che, come prevedibile, ha generato mille polemiche (di vario genere). Sullo sfondo, c’è una trasferta da organizzare. Si va a Crotone. L’ultimo precedente è datato 18 aprile 2018: 1-1 il risultato finale (Alex Sandro e Simy per i padroni di casa). I tifosi degli squali aspettavano questa sfida da tanto, tantissimo tempo. Tutti allo stadio a vedere la Juventus di CR7 e Dybala… Eh, no… Non proprio… In primis, pochi, pochissimi allo stadio (pare 1000, salvo imprevisti). E, soprattutto, niente CR7 e Dybala. Il primo è stato appiedato dal Covid-19. Il secondo ha problemi intestinali. Che disdetta…
Che disdetta anche per Pirlo. Dover rinunciare a quei due non è proprio una notizia di quelli che ti lasciano indifferenti. In realtà mancherà anche Ramsey e c’è gente che ha viaggiato parecchio negli ultimi giorni (Bentancur, McKennie e Cuadrado). Insomma, pensaci tu Maestro…
Pirlo ha già dimostrato di essere un allenatore al quale piace molto inventare, proprio come faceva in campo. Non potendo contare sulle due superstar della squadra, sarà chiamato a “creare” una Juventus inedita ma ugualmente funzionale. 
La sensazione è che si vada per un tridente decisamente singolare, formato da Kulusevski, Morata e Chiesa. Tre attaccanti che, fino a qualche settimana fa, non erano neanche alla Juventus. Strano, vero? Un tridente giovane ma con un potenziale importante. Una soluzione che renderebbe la visione della partita sicuramente più interessante e ricca di significato. In realtà ci sarebbe una seconda opzione: 4-4-2 con Kulusevski e Morata in attacco e Bernardeschi e Chiesa sulle fasce. Troppo sbilanciati in attacco? Sì ma Pirlo non sembra tanto un equilibratore…
In un momento delicato, con tante questioni aperte sul tavolo, Pirlo è chiamato a dare continuità di risultati in campo. Vincere a Crotone è fondamentale per prepararsi al meglio al primo, vero, grande appuntamento della stagione, ovvero la trasferta sul campo della Dinamo Kiev (martedì, ore 18.55). La Juventus deve farsi trovare pronta per la prima giornata di Champions League, a prescindere da chi ci sarà e chi non ci sarà. E, a livello mentale, arrivare alla sfida con gli ucraini con un successo alle spalle sarebbe una grande iniezione di fiducia per tutti, a partire da Pirlo.
Ci torno su Pirlo… Paradossalmente il non aver CR7 e Dybala potrebbe permettergli di fare delle scelte estreme che non avrebbe potuto fare se ci fossero stati i due top player della squadra. E, inoltre, chi scenderà in campo a Crotone ha la grande chance di mostrare il proprio valore. Farsi trovare pronti è il modo migliore per far capire a Pirlo che la Juventus non è solo CR7 e Dybala… Buona partita e buon calcio…