Lecce-Juve 1-1, le pagelle. Dybala la luce, Bernardeschi sbaglia troppo

26.10.2019 17:10 di Edoardo Siddi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Lecce-Juve 1-1, le pagelle. Dybala la luce, Bernardeschi sbaglia troppo

Szczesny 6.5: nulla può sul rigore, è attento in tutte le altre circostanze, quando il Lecce si avvicina a dargli fastidio. 

Danilo 6: buon rientro. Accompagna tutte le azioni e mette in mezzo tanti palloni interessanti. Soffre in qualche lettura difensiva (58' Cuadrado 6.5: prova subito a fare la differenza e spesso con i suoi movimenti fa saltare il radar della difesa del Lecce. Non basta, però)

Bonucci 6: sbaglia poco, prova anche a impostare. Sul suo piede una ghiotta occasione che non riesce a tramutare in gol.

De Ligt 5.5. sfortunato protagonista dell'azione del rigore che consente al Lecce di pareggiare, non appare lucidissimo in generale.

Alex Sandro 6.5: a sinistra il Lecce non passa mai, mentre lui sale e si fa vedere con grande costanza. Gioca bene praticamente tutti i palloni, capendo quando necessario accelerare e quando invece è preferibile temporeggiare.

Emre Can 6: pur senza strafare, si gioca le sue carte. Nonostante qualche piccola sbavatura è combattivo e propositivo (71' Rabiot 6: prova a dare il suo contributo, entra nel momento in cui gli spazi si riducono)

Pjanic 6.5: niente di nuovo sotto il sole (in senso figurato e letterale, visto il clima di Lecce). Riferimento costante, pennella calcio e dirige la manovra. La speranza, ovviamente, è che il problema fisico lo tenga fuori il minor tempo possibile (67' Khedira 6: si piazza lì a cercare solo di creare o finalizzare azioni)

Bentancur 6.5: in ogni zona del campo, porta certezze. Serve qualità? Eccola. Serve la grinta? Eccola. Le belle parole di Sarri su di lui stanno prendendo forma anche in campo.

Bernardeschi 5: sbaglia tutte le scelte e anche quando fa qualcosa di splendido, come lo stop a seguire con cui si libera di mezza difesa avversaria, poi non lo accompagna a conclusioni degne. Si divora un gol facile per uno con la sua qualità. E alla fine l'errore pesa tantissimo.

Dybala 7: la luce. Forse l'unica, sicuramente la più costante. Trasforma il rigore del vantaggio e crea situazioni pericolose ogni volta che il suo magico mancino e il pallone si incontrano.

Higuain 5.5: sbaglia troppo. Encomiabile la sua permanenza in campo dopo quella botta tremenda unita a una voglia pazza di incidere, ma con un po' di precisione in più parleremmo di altra gara.

All. Sarri 5.5: la Juve non vince e segna solo su rigore. L'infortunio di Pjanic rischia poi di lasciare strascichi ben più gravi dei due punti persi. E ritorna il discorso della gestione delle energie.

L'AVVERSARIO

Lecce (4-3-1-2): Gabriel 6.5; Meccariello 6.5, Rossettini 6.5, Lucioni 6.5, Calderoni 6.5; Majer 6 (58' Tabanelli 6.5), Tachsidis 6, Petriccione 6; Mancosu 7, Farias 5 (46' Lapadula 6), Babacar 6