Juve promossa agli ottavi di finale di Champions: 2-0 all'Olympiacos, Szczesny in evidenza, Berna entra e segna. Dybala in difficoltà

 di Giuseppe Giannone  articolo letto 12229 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Juve promossa agli ottavi di finale di Champions: 2-0 all'Olympiacos, Szczesny in evidenza, Berna entra e segna. Dybala in difficoltà

Szczesny 7- 2 grandi interventi su Djurdjevic nel primo tempo, e su Marin nella ripresa, per mettere a tacere chi pensa che il polacco non possa essere il degno erede di Buffon in bianconero. 

De Sciglio 6- Prestazione prettamente difensiva quella del terzino bianconero, che, comunque, gioca con una discreta personalità, dimostrando di essere in miglioramento rispetto alle prime uscite.

Barzagli 7- Un muro stasera l'esperto Barzagli, decisivo nelle situazioni più critiche, poche a dire il vero, del match. Bravissimo, il centrale bianconero, ad uscire dalla sua zona di competenza per tappare qualche falla difensiva dei compagni. Dal 70' Rugani 5,5- Si fa anticipare da Ben Nabouane nell'occasione che porta i greci a colpire la traversa. 

Benatia 6,5- Ottima la prestazione del marocchino, soprattutto in fase difensiva, dove è sempre puntuale nell'intervento. Qualche errore di troppo in fase di palleggio, dovuto certamente a un eccesso di sicurezza con il pallone tra i piedi. 

Alex Sandro 5,5- In leggero miglioramento rispetto alle ultime parite, il brasiliano ha il merito di trovare l'assist per il gol di Cuadrado, che gli vale mezzo voto in più in pagella. Persistono ancora alcuni problemi in fase difensiva. 

Khedira 6- Guarda le spalle a un Matuidi che stasera si inserisce di più in avanti, riuscendo a garantire filtro alla difesa, recuperando palloni importanti. Lavoro oscuro sempre gradito agli allenatori per il tedesco.

Matuidi 6,5- Da il là all'azione del gol di Cuadrado con una grandissima palla ad assecondare il movimento di Alex Sandro, ma si fa sentire in campo anche con la sua costanza e la sua forza fisica. Anche lui sbaglia qualche pallone in fase di impostazione.

Cuadrado 6,5- Realizza il gol partita con un tocco abbastanza facile, ma è senza dubbio l'inserimento senza palla che lo porta all'appuntamento con la rete. Per il resto, il colombiano è da apprezzare anche per l'abnegazione dal punto di vista tattico, dove sta migliorando molto. Dall'84' Bernardeschi 7- 9 minuti in campo, 2 occasioni nette da rete create, 1 delle quali concretizzate con un gran gol. Come direbbe George Clooney: "What else"? 

Dybala 5- Forse il peggiore nella Juventus vista all'opera questa sera. L'argentino non ne azzecca una, sbagliando davvero tantissimi palloni a metà campo e sulla trequarti, alcuni dei quali potevano anche costare caro. Allegri lo toglie nella ripresa, pensando anche all'Inter. Dal 62' Pjanic 6- Il bosniaco non è al meglio della condizione, e, del resto, non dà l'impressione di forzare troppo, limitandosi all'ordinaria amministrazione.

Douglas Costa 6- Quando può partire in velocità e andare via in dribbling il brasiliano è praticamente immarcabile, ma difetta ancora di continuità nei 90 minuti. Partita a corrente alternata per l'ex Bayern.

Higuain 6- Non ha grosse occasioni da rete, forse solo una degna di questo nome, ma gioca benissimo in fase di non possesso, tornando ad aiutare i centrocampisti, e in fase di sponda e rifinitura. Prestazione positiva per il Pipita, il gol è tenuto in caldo per l'Inter.