TJ - Retroscena Morata: la Juve cercava di riportarlo a casa dal 2017

29.09.2020 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
TJ - Retroscena Morata: la Juve cercava di riportarlo a casa dal 2017

Si dice che a volte il destino ci mette davvero il suo zampino, una rima baciata per simboleggiare il ritorno di Alvaro Morata (27) alla Juventus. Perché in fondo, come cantava Antonello Venditti nel suo testo "Amici mai", certi amori non finiscono, fanno dei giri immensi ma poi ritornano. Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, da fonti vicine al calciatore, infatti, la dirigenza bianconera iniziò ad entrare nell'ottica delle idee di riportarlo già tre anni fa, l'anno in cui approdò al Chelsea per 58 milioni di sterline (circa 64 milioni di euro). La Juventus ne aveva sempre apprezzato il suo comportamento da uomo maturo, oltre che del calciatore che aveva lasciato un ottimo ricordo con i suoi gol pesanti.

L'interesse è presente anche l'anno successivo, prima della fine del campionato le voci sul suo possibile ritorno furono sempre più forti. Alvaro è fotografato assieme a Fabio Paratici in un pranzo milanese verso la metà di maggio, un momento quello che sembrò davvero presagire un Morata-bis. La conferma indiretta arrivò poi dallo stesso Alvaro in un'intervista rilasciata a "El Larguero" in cui affermò che "pensavo che Ronaldo stesse per rinnovare. Poi ho parlato con un dirigente della Juventus e mi disse che stavano per comprarlo. Non ci credevo. Me lo disse prima del Mondiale". Lo stesso dirigente bianconero che un paio di anni dopo rivela, ai microfoni di Sky Sport prima di Roma-Juve: "Abbiamo sondato e cercato di prendere Morata prima, ma l'Atletico non sbloccava la situazione del prestito. Siamo andati avanti con Dzeko, probabilmente se le cose con Milik fossero andate come dovevano andare sarebbe venuto Dzeko. Nello stesso tempo  fortunatamente, abbiamo continuato a perseguire l'obiettivo Morata. Quando si è aperta l'opportunità, l'abbiamo presa subito al volo. E' uno di noi".

Lo stesso Cristiano Ronaldo, con cui c'è un grandissimo rapporto e che ora ritrova come compagno di squadra dopo l'avventura al Real Madrid. Anche le due mogli (Alice Campello e Georgina Rodriguez ndr) sono molto legate da una profonda amicizia. Il cerchio temporale si chiude da dove probabilmente tutto è iniziato: nel 2016 affermò che mai sarebbe andato a Napoli per rispetto della Juventus. E domenica sera ci sarà proprio il Napoli...