ESCLUSIVA TJ - Zoran Ban: "La Juve sull'1-0 pensava già al Manchester, ad Old Trafford è favorita. Tutti gli occhi saranno puntati su CR7"

22.10.2018 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:   articolo letto 9950 volte
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Zoran Ban: "La Juve sull'1-0 pensava già al Manchester, ad Old Trafford è favorita. Tutti gli occhi saranno puntati su CR7"

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex calciatore bianconero ed attuale operatore di mercato, Zoran Ban, per fare il punto sul pareggio col Genoa e parlare della vigilia della sfida di Champions contro il Manchester United:

Come giudichi il pareggio della Juventus? E' solo un incidente di percorso quello che è capitato contro il Genoa?

"A mio parere sì, è stato solo un incidente di percorso. La Juve veniva da tante vittorie consecutive, ma dopo la prima partita dopo la sosta è sempre molto difficile affrontarla perché non sai mai come rientrano i tuoi nazionali. Ho visto un Genoa organizzato e tosto, è una squadra che ha sempre dato fastidio ai bianconeri. Siamo abituati a vederla sempre vincere, ma non può esser sempre così".

Che sfida ti aspetti a Manchester?

"Si sfideranno due giganti del mondo del calcio, da una parte ci sarà il Manchester di Mourinho e dall'altra la Juventus di Ronaldo. Mi auguro un grandissimo spettacolo ad Old Trafford, per me sarà favorita la Juventus e i giocatori proveranno subito a riscattarsi anche se gli inglesi quando sono in giornata possono sempre dare fastidio".

CR7 sembra essersi integrato bene negli schemi bianconeri. E domani tornerà a Manchester, nello stadio che lo ha fatto diventare uno dei più grandi al mondo. Che tipo di partita ti aspetti da lui?

"Tutti gli occhi saranno puntati su di lui, sicuramente Cristiano che è un fuoriclasse cercherà di fare la sua solita partita. Lui può far sempre gol in qualsiasi circostanza, non vedo perché non dovrebbe riuscirci domani sera. Credo che i tifosi del Manchester lo accoglieranno a braccia aperte visti i suoi grandi trascorsi con loro".

Sappiamo bene quanto tu sia legato a Mario Mandzukic, tuo connazionale, ma contro il Genoa non sembra esser stato particolarmente incisivo.

"E' vero, non ha fatto una partita di livello come altre in carriera ma la sua prestazione è comunque buona. Noi ci aspettiamo sempre un suo gol o un suo assist, ora la sua bravura dovrà esser quella di dimenticarsi di sabato e di concentrarsi esclusivamente sul prossimo match. In generale, ho visto una Juventus che sull'1-0 pensava già alla sfida di Manchester e questo ha fatto la differenza".

Forse il reparto che ha pensato più alla partita di Manchester è la difesa, perché il gol che ha subito non riusciamo a capirlo nemmeno a distanza di molte ore. Tu che idea hai a proposito? Quale è il tuo punto di vista da ex calciatore?

"Sinceramente non mi aspettavo un gol del Genoa, soprattutto quando arriva da un cross in cui la difesa rimane ferma. Mi è sembrato un gol da calcetto. Mentre guardavo la partita, ho ripensato al passato e non ricordo un gol del genere subito. Proprio no. Per vedere il bicchiere mezzo pieno, però, meglio che questa disattenzione della difesa sia arrivata sabato e non in una partita più importante".

Ritornando a Mandzukic, meglio esterno o punta centrale?

"Mario deve fare la punta centrale, come ha fatto col Genoa in coppia con Ronaldo. Da esterno si sacrifica tantissimo in quanto è un gran combattente, ma lui deve giocare al centro dell'attacco come al Bayern Monaco. Questa è la mia idea, poi ovviamente la decisione finale spetterà al mister. E la Juve ha giocatori come Douglas che, anche se ieri non ha giocato bene, è sempre decisivo a livello di assist. Dybala? Non ha fatto benissimo e forse ha risentito del fuso orario per via della nazionale, ma questo non scalfisce il suo valore"

In Italia, dopo qualche settimana di silenzio, con la vittoria del Napoli è tornato in auge il discorso dell'anti-Juve. Tenendo conto della gara col Genoa, si può dire che il vero nemico sia la Juventus stessa?

"Sappiamo tutti che in Serie A è troppo forte questa squadra, vincerà a mio parere a mani basse anche se capiteranno partite come quella col Genoa. L'obiettivo della Juve è la Champions, quest'anno ha i giocatori giusti per farlo. Due di loro, Ronaldo e Mandzukic, sono in lista per il Pallone d'Oro ma io tifo Luka Modric poiché per me lo meriterebbe lui".

Si ringrazia Zoran Ban per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.