ESCLUSIVA TJ - Villiam Vecchi: "Donnarumma resti al Milan. Pirlo? Mi aspettavo di più. Ronaldo? Lo conosco, è arrabbiato perchè..."

06.05.2021 13:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Villiam Vecchi: "Donnarumma resti al Milan. Pirlo? Mi aspettavo di più. Ronaldo? Lo conosco, è arrabbiato perchè..."
TuttoJuve.com
© foto di Pedro Rodriguez/Bernabéu Digital

Riguardo all'imminente Milan-Juventus, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Villiam Vecchi, icona del Milan, prima da calciatore, poi da preparatore dei portieri.

L'ex rossonero ha svolto l'ultima mansione menzionata anche alla Juventus, tra il 1999 e il 2001.

Milan-Juventus: che tipo di match ti aspetti?

"Mi aspetto una partita molto tattica. Nè una squadra, nè l'altra possono osare: hanno in palio un obiettivo troppo importante. Per cui mi aspetto un primo tempo tattico e bloccato, con il match che entrerà nel vivo dopo un po' di minuti".

A proposito di tattica: fossi in Pioli schiereresti Donnarumma dal 1'? Su di lui c'è un chiacchiericcio molto insistente, che lo proietterebbe - virtualmente - proprio in bianconero...

"Macchè Juventus: Donnarumma resterà al Milan e giocherà la Champions League da capitano dei rossoneri! Non se ne parla nemmeno di non farlo giocare con la Juve".

Dal giovane ad un veterano, che tu conosci molto bene avendolo "svezzato": Gigi Buffon! Dal tuo punto di vista può ancora continuare a giocare ad alti livelli?

"Io mi chiedo una cosa".

Prego.

"Perchè bisogna obbligare giocatori di questa caratura a smettere? Gigi ha un'intelligenza tale da capire quando è il momento di fermarsi. Se vuole continuare non vedo perchè lo si voglia costringere a smettere. Se fisicamente sta bene, è ancora un portiere di ottimo livello".

In rossonero hai vissuto una parentesi importante con Andrea Pirlo: ti saresti aspettato tante difficoltà da parte sua, sulla panchina bianconera?

"Devo dire la verità? No. Sicuramente non era facile, però credevo che potesse fare meglio. Non mi aspettavo che dovesse lottare fino alla fine, punto a punto, per la qualificazione in Champions".

Conosci approfonditamente anche CR7, avendoci vinto una Champions con il Real Madrid: secondo te andrà via a fine stagione?

"E perchè dovrebbe?".

Spesso sembra un corpo estraneo rispetto alla squadra e si mostra molto indisposto verso i compagni...

"Io vedo il solito Cristiano. Stiamo parlando di un giocatore che dà sempre il 100%, in allenamento e in partita. Vuole sempre fare gol e, quando non lo fa, è arrabbiato. Anche in allenamento in partitella vuole vincere e segnare!".

Al Milan hai incrociato anche Allegri: un suo possibile ritorno potrebbe rinvigorire l'ambiente bianconero o suonerebbe di "minestra riscaldata"?

"Secondo me sarebbe positivo. Sono due anni che è fermo: avrà un sacco di adrenalina e motivazioni".

Si ringrazia Villiam Vecchi per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.