ESCLUSIVA TJ - Roberto Boninsegna: "Inter-Juve da tripla, è un film senza il regista. Affascinato dal confronto tra Lukaku e Ronaldo, su Chiellini..."

15.01.2021 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Roberto Boninsegna: "Inter-Juve da tripla, è un film senza il regista. Affascinato dal confronto tra Lukaku e Ronaldo, su Chiellini..."
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Bursi

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il doppio ex di Inter e Juventus, Roberto Boninsegna, per parlare del derby d'Italia e non solo:

Se potessi dare un titolo di un film, che cosa sceglieresti per Inter-Juventus?

"Lo intitolerei come 'Il ritorno degli invincibili', un po' per quel che hanno sempre rappresentato queste due squadre. Che oggi hanno un qualcosa di comune".

Quale? Che cosa hanno in comune?

"La mancanza di un regista. Se l'Inter si appoggia ad Eriksen per quel ruolo ha capito tutto, perché il danese è tutto fuorché quel tipo di giocatore. La Juve, invece, lo ha perso l'estate scorsa, quando ha ceduto Pjanic al Barcellona. Né Arthur né gli altri centrocampisti lo possono fare".

Però le premesse per avere un bel derby d'Italia ci sono tutte, diciamo che il film può esser trasmesso comunque.

"Sì, è sempre una gran partita tra due corazzate che hanno cominciato il campionato per vincerlo. In questo momento però c'è un'altra squadra al comando che è il Milan, in grado di poter aumentare il proprio vantaggio sui nerazzurri in caso di risultato negativo".

La Juve non appare favorita come tutti gli altri anni, condividi questa opinione?

"Non è solo una questione di classifica, la Juventus sta giocando così e così ma si è un po' ripresa nelle ultime partite. Anche l'Inter ha qualche difficoltà, lo dimostrano gli ultimi risultati. Se i bianconeri dovessero vincere il derby d'Italia e aggiudicarsi anche il recupero con il Napoli diminuirebbe ancor più il gap dalla vetta, iscrivendo chiaramente ancor più forte il proprio nome per questo titolo".

Ti affascina di più vedere la sfida tra Lukaku e Ronaldo oppure quella tra due allenatori simili ma allo stesso tempo opposti come Conte e Pirlo?

"Sono più affascinato da ciò che si vede in campo, perché è interessante capire chi sarà più decisivo tra Lukaku e Ronaldo. Anche se Morata è il giocatore più in forma in questo momento della Juventus. Lautaro? Ha un po' di alti e bassi che sono normali viverli, non si può essere in forma per tutto l'anno. Con un po' di riposo, poi tornano ad essere lì dove gli compete".

La Juve ha la difesa meno battuta del campionato, ma quanto peserà l'assenza di de Ligt?

"Però rientra Chiellini, che è molto importante. Per me la difesa titolare dovrebbe essere quella composta da Chiellini e de Ligt, visto soprattutto che Bonucci sta vivendo un periodo difficile ad oggi".

Chi vincerà questo derby d'Italia?

"E' come sempre una partita da tripla, ma spero nell'Inter".

Si ringrazia Roberto Boninsegna per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.