ESCLUSIVA TJ - Nicolò Napoli: "Juventus non esaltante, ma Pirlo penalizzato dai tanti infortuni. Dybala? Grave l'errore con la Lazio. Sulla lotta scudetto..."

20.11.2020 16:00 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Nicolò Napoli: "Juventus non esaltante, ma Pirlo penalizzato dai tanti infortuni. Dybala? Grave l'errore con la Lazio. Sulla lotta scudetto..."
TuttoJuve.com
© foto di Image Sport

Riguardo all'imminente sfida tra Juventus e Cagliari, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Nicolò Napoli, ex calciatore - in carriera - tanto bianconero (1987-1991), quanto rossoblù (1991-1996).

Poco più di ventiquattro ore a Juventus-Cagliari. Che tipo di partita ti aspetti?

"Non sarà una partita semplice per la Juventus. Il Cagliari mi piace molto: è una buona squadra e c'è un buon allenatore come Di Francesco, che sta lavorando bene. Davanti i sardi hanno giocatori davvero interessanti".

Come commenti, invece, la Juventus vista sin qui?

"Non mi sta esaltando anche solo come l'anno scorso. E' logico che, con tutti gli infortunati che sta avendo, per Pirlo non è semplice lavorare. Al momento mi sembra di vedere una Juve che faccia fatica a dominare totalmente l'avversario. Contro la Lazio i bianconeri, per esempio, hanno avuto tante chance, ma non sono riusciti a chiuderla. Il gol preso a pochi secondi dalla fine non è decisamente da Juventus".

Come giudichi, dall'esterno, il difficile periodo di Dybala?

"E' un momento critico per lui. Al momento non ha il posto fisso in squadra e questo incide inevitabilmente sul giocatore. L'errore commesso con la Lazio è davvero grave: a partita praticamente finita non puoi permetterti quel calo di concentrazione...".

E le performance del tuo ex collega Chiellini? Dovrebbe, forse, centellinare le presenze con la Nazionale, per rendere a pieno regime con la Juve?

"L'ultima stagione e mezzo non è stata semplice per lui: si è infortunato spesso e non è semplice recuperare nell'immediato. Per me se sta bene al 100% è un giocatore essenziale. Forse sì: dosando le forze potrebbe recuperare più in fretta e scongiurare il rischio di nuovi infortuni".

Qual è, a tuo giudizio, il giocatore rivelzione dell'attuale Juventus?

"Ci sono molti giocatori stranieri. La rosa è ampia: Pirlo ha tanta varietà di scelta. Secondo me la rivelzione potrebbe essere una formula: la coppia Ronaldo-Morata. Lo spagnolo è in una condizione di forma importante: anche in nazionale ha fatto ottime cose. E' stato sicuramente un acquisto più che azzeccato".

Quali sono le tue aspettative per quanto riguarda la corsa scudetto?

"Quest'anno stiamo assistendo ad un campionato più equilibrato. C'è anche da dire che ci sono molte più incognite: con il Covid preparare le partite è davvero complicato. Se un giocatore risulta infatti positivo dopo il giro di tamponi del mattino ti può saltare tutto quello che hai preparato! Sulle squadre dico Juve, Inter e Milan. E in corsa, forse, anche Lazio e Atalanta".