ESCLUSIVA TJ - Mohamed Sissoko: "Per Pogba meglio la Juve del Psg, vi spiego il perché. Demiral da tenere, Chiellini lo vedrei bene come ds"

15.06.2022 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Mohamed Sissoko: "Per Pogba meglio la Juve del Psg, vi spiego il perché. Demiral da tenere, Chiellini lo vedrei bene come ds"
TuttoJuve.com
© foto di Alberto Fornasari

"E' stato un anno difficile per tutti i tifosi della Juventus, ma nel calcio può succedere di non vincere dopo molti anni. Sono molto tranquillo: la mia convinzione è che la squadra bianconera già dal prossimo anno tornerà ad essere quella di sempre". Pensieri e parole di Mohamed Sissoko, ex centrocampista bianconero dal 2007 al 2011, che in esclusiva ai microfoni di TuttoJuve.com esprime quella che è la sua opinione in merito:

Dunque, a tuo avviso, non ci sarà la possibilità di vedere una Juventus che non vincerà ancora per lungo tempo?

"Assolutamente no, perché la Juventus sta già costruendo una rosa più forte per tornare a competere fin da subito. E' impaziente, non può aspettare".

Questo spiegherebbe, almeno parzialmente, il ritorno di Paul Pogba. Che cosa ne pensi?

"E' sicuramente un upgrade per questa squadra, poi i tifosi sarebbero super felici di questo ritorno. Lui ha lasciato un buon ricordo, si è fatto conoscere al mondo intero con questa maglia e ora ritornerebbe più maturo e consapevole dei suoi mezzi. Sarebbe un grandissimo colpo".

Meglio la Juventus, e quindi rivederlo in Italia, del Paris Saint Germain?

"Lui conosce molto bene l'ambiente, ritornerebbe in un posto in cui è molto amato. Ho giocato a pallone, sono ben consapevole di cosa significa tornare a casa. In questo momento, per lui, andare in un posto diverso da Torino non sarebbe la stessa cosa".

Effettivamente, pur essendo francese e campione del mondo con la sua nazionale, in Ligue 1 non ha mai giocato.

"Sì è vero, poi la Juventus è molto ambiziosa e vorrà ritornare fin da subito in vetta. Paul sarebbe il leader di questa squadra, lo vedo bene come futuro capitano proprio per il suo carisma e la sua personalità".

La Juventus, nel giro di dieci anni, lo riacquisterebbe per la seconda volta senza spendere nemmeno un centesimo per il suo cartellino. E nel mentre lo ha anche ceduto per oltre cento milioni al Manchester United. Non sarebbe una cosa incredibile questa?

"Incredibile, ma anche indescrivibile. E' arrivato alla Juve molto giovane, ma ha dimostrato fin da subito di essere forte e talentuoso. Il Manchester United non è stata la scelta giusta, avrà gran voglia di rifarsi. Da tifoso bianconero sarò molto felice di rivederlo qui a Torino".

Locatelli-Zakaria-Pogba, lo proviamo ad immaginare così il centrocampo della Juve del prossimo anno?

"Toccherà ad Allegri sistemarli nel modo giusto, a me interessa solo vedere la squadra vincere (sorride ndr)".

Un altro nome accostato oltre a Pogba è quello di Di Maria, è il giocatore giusto per i bianconeri?

"E' un top player, un giocatore di grande esperienza che può aiutare questo gruppo a ritornare in alto. Sarebbe un grandissimo acquisto per i colori bianconeri, è ancora in grado di fare la differenza".

E se non dovesse arrivare? Perché le sensazioni non sono più positive come qualche settimana fa.

"Ho letto anche altri nomi, ma onestamente chi conosco meglio è proprio Di Maria. E' l'unico di questi che in tempi recenti ho visto giocare dal vivo".

Sei rimasto sorpreso dalla scelta di Giorgio di andare a giocare in America?

"Me l'aspettavo, non sono rimasto sorpreso. Sarò un po' triste nel vederlo lontano dalla Juventus, ma ha sacrificato la sua vita calcistica per questi colori. E' giusto che voglia provare una nuova esperienza in un continente diverso, sono sicuro che sarà il modo migliore per terminare la carriera".

Era uno degli ultimi baluardi che resisteva, ora quando vedrai la foto della tua Juve vedrai solo Bonucci e basta.

"E' vero, ma questo non mi provoca nostalgia. Piuttosto, ho capito una cosa: sono diventato vecchio (ride ndr)".

Una volta appesi gli scarpini al chiodo, Chiellini diventerà con tutta probabilità un nuovo dirigente bianconero. Lo vedi in questo ruolo?

"Sì, perché è sempre stato una persona seria e molto intelligente. Sono sicuro che riuscirà ad esser così anche in un'altra veste, per me potrebbe essere un ottimo direttore sportivo per la conoscenza delle lingue. Quando sono arrivato alla Juve è stato uno dei primi ad essermi accanto".

Sostituire Chiellini non sarà affatto semplice, anche se Gatti sembra aver convinto alla prima in azzurro. Pensi che il mancato riscatto da parte dell'Atalanta per Merih Demiral possa essere una buona soluzione per la Juve?

"Sì, perché Demiral è un difensore che mi piace molto. Per me ha le potenzialità per rimanere alla Juve, è giovane e dotato di buon talento. Non so se diventerà forte come Chiellini, ma nei quattro o cinque centrali a disposizione lo vedo molto bene".

Si ringrazia Mohamed Sissoko per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.