ESCLUSIVA TJ - Luiz Felipe Scolari: "Kaio Jorge sa come far gol, farà bene in Italia. Scommetto su Arthur, Danilo ed Alex Sandro gioie Juve. Douglas? Interessante lavorare con lui"

21.08.2021 13:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Luiz Felipe Scolari: "Kaio Jorge sa come far gol, farà bene in Italia. Scommetto su Arthur, Danilo ed Alex Sandro gioie Juve. Douglas? Interessante lavorare con lui"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Dal 1982 ad oggi, la carriera da allenatore di Luiz Felipe Scolari è stata super vincente. A quasi 73 anni potrebbe dedicarsi ad altro come molti dei suoi più illustri colleghi, ma la passione è così tanta che non ne vuole sapere. Lo sanno bene i tifosi del Grêmio, che ormai lo conoscono benissimo visto che il campione del mondo di Corea e Giappone 2002 è tornato ad allenarli per la quarta volta in carriera. La nostra redazione lo ha contattato, in esclusiva, per parlare della sua esperienza e non solo:

Ha accettato di tornare al Grêmio a sei anni dall'ultima volta. Come sta andando la sua esperienza?

"E' mia premura svolgere il miglior lavoro possibile, vista la situazione in cui ci troviamo in questo campionato. Siamo solo all'inizio, ma c'è grande voglia di far bene da parte di tutti. Ho accettato questo incarico con molto piacere, è sempre bello esser qui".

E' stato un po' il periodo dei ritorni al Grêmio, visto che anche Douglas Costa si è unito nuovamente al club. Che cosa può dire su di lui?

"Si sta comportando in maniera positiva, è molto interessante poter lavorare con lui. E' bello far rivivere qui al Grêmio lo stesso atleta che sarà sempre ricordato alla Juventus per le sue prestazioni".

Visto che conosce Kaio Jorge, può darci un parere sul giocatore che la Juventus ha acquistato dal Santos?

"Kaio Jorge è un buon attaccante, con buone qualità individuali, e sa come fare gol. Credo che farà molto bene in Italia".

Danilo e Alex Sandro sono ancora due garanzie per la Juve? Quale è il suo pensiero a riguardo?

"Sì, credo che Danilo e Alex Sandro daranno ancora molta gioia e qualità per lungo tempo a questa squadra. Sono due giocatori importanti che negli anni in Europa sono cresciuti tantissimo, non a caso sono in un club importante come quello bianconero".

Si può scommettere su Arthur? Il giocatore salterà i primi mesi a causa di un infortunio ed è reduce da una stagione non esaltante.

"Per me sì, perché si è ambientato ed ha preso più dimestichezza con un calcio che è diverso da quello in cui aveva giocato fino ad ora. Questo gli darà più personalità per giocare davvero bene".

Mentre la Libertadores è quasi alla sua conclusione, l'Europa aspetta con impazienza la prossima Champions. La vincerà il Psg?

"Il PSG si è ben rinforzato nell'ultima campagna acquisti, è riuscita ad inserire dei giocatori molto forti in una rosa di assoluto valore. Sarà chiaramente una delle contendenti per la vittoria finale".

La sua è una carriera quasi quarantennale da allenatore, ma non è mai arrivato in Italia. Le piacerebbe?

"Ogni allenatore del mondo pensa di poter allenare in Italia. A me, che sono di origine italiana, piacerebbe molto. Però so già che me lo sta per chiedere, così le anticipo la possibile domanda: in tutti questi anni non c'è mai stato alcun contatto con la Juventus. Nemmeno uno".

Si ringrazia Luiz Felipe Scolari per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.