ESCLUSIVA TJ - Luciano Bruni: "Contro il Verona giocherei a tre con Chiesa a tutta fascia. Senza Morata manca una punta di ruolo: CR7 e Kulusevski non lo sono"

27.02.2021 11:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Luciano Bruni: "Contro il Verona giocherei a tre con Chiesa a tutta fascia. Senza Morata manca una punta di ruolo: CR7 e Kulusevski non lo sono"
TuttoJuve.com
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews

Riguardo all'imminente Verona-Juventus, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Luciano Bruni, ex calciatore gialloblù (1983-1989) ed ex tecnico della formazione Under 19 bianconera (2009-2010).

Che tipo di match si aspetta?

"Una partita aperta. Il Bentegodi è un campo ostico e il Verona è una squadra che ha grandi stimoli. Juric sta lavorando, inoltre, molto bene. Sicuramente gli scaglieri scenderanno in campo arrabbiati, per via del pareggio 2-2 contro il Genoa, che sta loro stretto".

Dal suo punto di vista Pirlo sopperirà all'assenza di Danilo cambiando modulo e disponendosi a tre, oppure preservando il consueto assetto tattico?

"Secondo me si metterà speculare al Verona, perchè anche i gialloblù giocano con i quinti. Per cui per me farà la difesa a tre, con Chiesa a tutta fascia".

Il tecnico bianconero ha, inoltre, aperto anche all'ipotesi Dragusin dal 1'...

"Non mi sorprende, perchè Pirlo ha sempre investito sui giovani. Pirlo è l'allenatore che ha voluto fortemente McKennie, ed è anche quello che ha lanciato, inaspettatamente, Frabotta. Bene lanciare i giovani, però devono essere pronti, perchè la Juve è chiamata a risalire in classifica".

A proposito di giovani: è favorevole a far giocare Fagioli con la prima squadra, in pianta stabile?

"Sì. L'impiego sarà relativo, ma è importante che rimanga con la prima squadra: è molto più formativo per lui seguire un percorso di questo tipo, rispetto che andare in prestito. Ha classe e personalità: è adatto al contesto della prima squadra".

La convince il tandem Ronaldo-Kulusevski in attacco?

"Senza Morata sono tutte punte adattate: nessuno è un centravanti di ruolo. Volendo puoi anche giocartela con CR7 e Chiesa davanti, se si segue la logica di non voler dare punti di riferimento".

A proposito di attaccanti: la stupisce la "latitanza fisica" di Dybala? Secondo Lei con quale impatto rientrerà, anche alla lcue del discorso rinnovo, ufficialmente ancora in fase di trattativa?

"Bisogna capire lo stato d'animo del calciatore. Una cosa è logica: non puoi chiedere certe cifre, dopo l'ultima stagione, che non lo ha visto - almeno per metà - protagonista".

Si ringrazia Luciano Bruni per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.