ESCLUSIVA TJ - Leo Saija: "Ecco come e perché la Juventus potrebbe tentare il colpo Messi"

31.08.2020 12:30 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Getty/Uefa/Image Sport
ESCLUSIVA TJ - Leo Saija: "Ecco come e perché la Juventus potrebbe tentare il colpo Messi"

"Come si suol dire ora o mai più ... Agnelli potrebbe esaudire il sogno di ogni amante del gioco del calcio con la possibilità di far duettare con la stessa maglia i più forti calciatori dell’ ultimo ventennio e forse della storia". Lo afferma a Tuttojuve.com, il procuratore Leo Saija, che ha detto la sua sul caso Messi.

"La Juve vista la situazione venutasi a creare tra Leo Messi e il Barça ha l’ obbligo morale di provarci a portare in bianconero il fenomeno Argentino - spiega l'agente -. . Paradossalmente l’acquisto di Messi potrebbe avere, oltre alla aspetto tecnico, risvolti positivi per le casse bianconere e per il bilancio. La società bianconera visti i bilanci degli ultimi tre esercizi ha necessità di abbassare ulteriormente i costi e aumentare i ricavi, e grazie al decreto crescita Italia può trarre vantaggio con degli sgravi fiscali, risparmiando circa il 50% sugli stipendi lordi degli acquisti di calciatori provenienti dall’estero a discapito di coloro che già giocano nel campionato Italiano. Con le cessioni di Pjanic, Higuain, Matuidi e qualche altro calciatore in rosa che magari non rientra nei piani di Pirlo, oltre a tutti gli altri ragazzi sotto contratto Juve ma a farsi le cosidette ossa in società minori, ad ammortamento sui tre anni si va a risparmiare circa 150 milioni di euro, tra costo cartellino e stipendi, e da non sottovalutare anche che quest anno a bilancio causa emergenza Covid-19 la Juve ha abbassato paradossalmente i costi di quasi 90 milioni di euro con le quattro mensilità che i calciatori si sono spalmati e vengono ricalcolati nell’esercizio 2020-21.

E' pure vero che sono diminuiti i ricavi nel breve tempo come gli introiti da stadio campionato e Champions, del J Museum e via dicendo ma la Juve ha l’ obbligo di aumentare i ricavi fissi nella medio lunga durata con nuovi partner commerciali... in tre anni Messi verrebbe a costare grazie alle leggi vigenti, bonus esclusi, circa 150 milioni di euro che paradossalmente rinegozierebbe facilmente con nuove sponsorizzazioni e ritoccando i contratti con quelle già vigenti come Adidas, Coca Cola e via dicendo, senza dimenticare il merchandising delle magliette e del brand ...così facendo sarebbe un vero e proprio shock in positivo per la casse con l’ immissione immediata di nuova liquidità, oltre che assicurarsi le prestazioni di uno dei più forti calciatori di tutti i tempi ... che a conti fatti potrebbe portare ad ammortamento ad un clamoroso costo zero o addirittura chiudere in positivo il bilancio triennale", conclude Leo Saija.