ESCLUSIVA TJ - L'ex allenatore di Pau Torres: "Pronto per qualsiasi sfida, è all'altezza di top club come la Juve. La sua personalità è sempre stata eccezionale"

15.07.2022 14:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - L'ex allenatore di Pau Torres: "Pronto per qualsiasi sfida, è all'altezza di top club come la Juve. La sua personalità è sempre stata eccezionale"
TuttoJuve.com
© foto di www.imagephotoagency.it

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex allenatore di Pau Francisco Torres ai tempi del settore giovanile del Villarreal, Paco López, per parlare approfonditamente del difensore spagnolo accostato alla Juventus e non solo:

Secondo la stampa italiana, la Juventus è fortemente interessata a Pau Torres. E' pronto per una nuova sfida a 25 anni?

"Pau ha sempre mostrato molta personalità, è molto apprezzato per le sue qualità. Le sue prestazioni sono sotto gli occhi di tutti. Ha lavorato sodo, non si è mai montato la testa, ora lo vedo pronto per qualsiasi sfida gli si presenti. Compresa la Juve".

Come lo vedresti nella difesa bianconera? E' l'uomo giusto per sostituire de Ligt?

"Sta dimostrando di essere un punto di riferimento sia nel Villarreal e sia nella Spagna. per me può giocare tranquillamente in tutti i più grandi club europei. Sarebbe all'altezza di questo compito".

Allegri è un allenatore le cui idee tattiche sul modo di difendere sono molto simili a quelle di Emery. Potrebbe essere più adatto alla Serie A proprio per questo motivo?

"Non farei un discorso di questo tipo, semplicemente perché i giocatori in possesso di talento come Pau sono soliti adattarsi facilmente a qualsiasi stile di gioco e tipo di calcio. Non avrebbe nessuna difficoltà in Serie A".

A proposito, il gol segnato nella scorsa edizione di Champions potrebbe essere interpretato come un segno del destino? 

"Beh, non so se può essere un segnale. Ma se alla fine dovesse acquistarlo, è chiaro che alla Juve arriverebbe un grande calciatore e una brava persona".

Com'era Pau quando lo hai allenato nelle giovanili del Villarreal?

"È sempre stato un giocatore di talento, sia con che senza palla. Ma la cosa più eccezionale è sempre stata la sua personalità e il suo modo di arretrare non mollando mai di vista la palla. La sua è sempre stata un'ottima difesa, fin da giovanissimo".

E caratterialmente, invece? Grande personalità e poi?

"E' un bravissimo ragazzo, magari un po' timido fuori dal campo. Oggi, di certo, sarà più maturo, ma sono sicuro che i suoi valori personali saranno rimasti intatti. Ha ricevuto una grande educazione".

Si ringrazia Paco López per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.