ESCLUSIVA TJ - Ivan Zhidkov (SportsDaily.ru): "Juve non può giocare come vuole, lo Zenit potrà approfittarne. Dybala? Non ci sarà su di lui una marcatura personalizzata"

02.11.2021 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Ivan Zhidkov (SportsDaily.ru): "Juve non può giocare come vuole, lo Zenit potrà approfittarne. Dybala? Non ci sarà su di lui una marcatura personalizzata"
TuttoJuve.com
© foto di Imago/Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, il collega di SportsDaily.ru molto vicino alle vicende di casa Zenit, Ivan Zhidkov, per parlare dell'imminente Juve-Zenit e non solo:

La vittoria di San Pietroburgo è stata l'ultima in ordine temporale dei bianconeri in tutte le competizioni. La Juve vive un momento molto negativo, a tuo parere lo Zenit potrebbe approfittare di questa situazione?

"Sì, per me ne potrebbe approfittare. E lo Zenit dovrebbe anche sfruttare l'attuale ottima forma e condizione mentale, visto che lo Spartak è stato battuto per 7-1 e la Dynamo schiantata con il punteggio di 4-1. La squadra trova facilmente la via del gol, i nuovi arrivi come Claudinho migliorano sempre di più. Penso sia il momento in cui dimostrare che la sconfitta con la Juventus di due settimane sia stata solo un errore occasionale".

Quindi è stata solo frutto del caso?

"Potevano cercare di giocare con più tenacia quella partita, pensando di poter ottenere i tre punti nella parte finale. Mentre lo Zenit pensava al da farsi negli ultimi 15 minuti, la Juve è stata più astuta ed ha segnato il gol della vittoria con Kulusevski".

Mi sembri molto ottimista per un possibile risultato positivo dello Zenit, anche la Russia intera crede nell'impresa?

"E' ovvio che in Russia non esista nessun altro club da paragonare allo Zenit in termini di gioco, giocatori e gestione. Quindi è lecito aspettarsi una sorpresa in Champions League. Lo Zenit è la formazione russa più riconosciuta in Europa - d'altronde i suoi giovani stanno riscuotendo successo tra i grandi club - e la squadra deve sfruttare l'occasione per dimostrarlo".

Semak giocherà con gli stessi giocatori di due settimane fa?

"No, ci sono state alcune defezioni. Una di queste riguarda Malcom che è infortunato, ma anche senza di lui la squadra gioca un calcio offensivo e molto solido. Dunque un eventuale fallimento a Torino non potrebbe essere attribuito all'infortunio del brasiliano. Dopo due successi con le squadre moscovite, non si attendono grandi cambiamenti. Molto probabilmente Semak utilizzerà la stessa formazione che ha ottenuto quei successi".

Alla Juventus può bastare anche un pareggio per qualificarsi al turno successivo. Credi che giocherà una partita difensiva?

Sono assolutamente certo che la Juventus cercherà di giocare un calcio il più intelligente possibile, soprattutto considerando che la squadra di Allegri non è in grado in questo momento di fare tutto ciò che vuole. È stato questo tipo di calcio a portare il successo della Juventus a San Pietroburgo. E se le due squadre giocheranno nello stesso modo, vincerà la Juventus. Come è accaduto due settimane fa".

Quanto è temuto Paulo Dybala? Al momento è il più in forma della compagine bianconera.

"Penso che lo Zenit non presterà attenzione a un giocatore in particolare. Probabilmente nella tattica di Semak c'è un occhio di riguardo a Dybala, ma sicuramente non ci sarà una marcatura personale al 100%".

Si ringrazia Ivan Zhidkov per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.