ESCLUSIVA TJ - Il doppio ex Belardi: "De Paul mezz'ala di livello, ma deve ancora specializzarsi. La Juve può arrivare seconda. Sui miei ex compagni Chiellini e Buffon..."

30.04.2021 15:30 di Luca Cavallero   Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Il doppio ex Belardi: "De Paul mezz'ala di livello, ma deve ancora specializzarsi. La Juve può arrivare seconda. Sui miei ex compagni Chiellini e Buffon..."
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Riguardo all'imminente Udinese-Juventus, la redazione di TuttoJuve.com ha intervistato in esclusiva Emanuele Belardi, ex portiere tanto friulano (2008-2011), quanto bianconero (2006-2008).

Udinese-Juventus: che tipo di match ti aspetti?

"La Juve non può più sbagliare. L'obiettivo dei bianconeri deve essere arrivare secondi, per cui deve vincerle tutte. E, onestamente, può succedere".

A proposito dei friulani: a tuo giudizio De Paul è pronto per la Juve o, in generale, per una big?

"E' una mezz'ala molto importante. L'ultimo anno e mezzo è cresciuto davvero tanto. Però bisogna inquadrarlo dal punto di vista del ruolo".

SuperLega, chiacchiericcio su Allegri... Temi che tutto ciò possa destabilizzare psicologicamente i giocatori della Juve in questo rush finale?

"Quest'anno è andato male, inutile nasconderci. Credo che però farsi destabilizzare da voci di mercato in una società come la Juve sia infantile: i giocatori sono troppo esperti e maturi!".

Hai parlato di un'annata storta: a tuo giudizio, tra i principali colpevoli, c'è anche Pirlo?

"Io credo che Pirlo, a mio modesto parere, sia un allenatore di un'intelligenza incredibile".

Conosci a perfezione Chiellini: ritieni che abbia ancora qualche cartuccia da sparare in bianconero?

"Io credo che lui si senta ancora calciatore, ma se non ci sarà ancora la possibilità di giocare nella Juve smetterà. Non continuerebbe mai con un'altra maglia. In caso si ritirasse, potrebbe fare qualsiasi cosa nel calcio".

Il medesimo discorso riguarda Buffon?

"Lui si sente ancora calciatore e vuole continuare a giocare. Vedremo quale sarà la decisione che prenderà insieme con la società".

Cosa ti senti di prevedere, invece, in ottica futuro di CR7?

"Ronaldo è un fenomeno e ha la vittoria nel suo dna, ma ha 36 anni! Lo vedo benissimo, ancora in bianconero".

Si ringrazia Emanuele Belardi per la cortesia e per la disponibilità dimostrate in occasione di questa intervista.