ESCLUSIVA TJ - Coelho (GloboEsporte) su Kaio Jorge: "Pensavo giocasse di più, sarà molto utile per il futuro. Arthur? È un mistero come si sia trasformato in un flop"

16.12.2021 15:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Coelho (GloboEsporte) su Kaio Jorge: "Pensavo giocasse di più, sarà molto utile per il futuro. Arthur? È un mistero come si sia trasformato in un flop"
TuttoJuve.com
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato, in esclusiva, il collega brasiliano di GloboEsporte, Paulo Vinicius Coelho, per parlare della stagione di Kaio Jorge e non solo. Per chi non lo conoscesse, PVC ha collaborato con ESPN Brazil, ha scritto diversi libri - tra cui uno dedicato a Neymar - e ha seguito la Coppa del Mondo dal 1994 al 2018:

Ti aspettavi che Kaio Jorge, a dicembre, potesse giocare più partite con la Juve? 

"Onestamente, pensavo di sì. Mi aspettavo qualche partita in più, qualche gol in più, invece ha trovato davvero poco spazio. Però, puó essere un giocatore molto utile per il futuro. Dovrà lavorare moltissimo per questo". 

Col Venezia è entrato per poi uscire a pochi minuti dal termine. È stata una bocciatura? 

"No, non credo. Come dicevo, bisogna prepararlo per il futuro. Questa Juve è composta da buoni giocatori e un buon allenatore, ma è un mistero trovarla al sesto posto in classifica. Kaio non è stato inserito in lista Champions, la speranza è che Allegri possa inserirlo per la fase ad eliminazione". 

Uno dei leader della Juve è Danilo, anche se al momento è infortunato. È giusto, secondo te, rinnovare il suo contratto per tanti anni? 

"Per me sì, è un giocatore che può giocare ad alto livello per ancora diverse stagioni". 

Ricordo che qualche tempo fa eri un po' critico nei confronti di Arthur. E sembra sempre più lontano dal progetto della Juve. 

"Arthur ha bisogno di una reazione, di una scossa. Non sono sicuro che rimarrà nella Juve, però è un altro mistero di come un giocatore che ha esordito in Europa ad alti livelli si sia trasformato in un flop. Dal punto di vista del club, invece, non garantisce continuità". e

Alex Sandro è a fine corsa? Secondo te è diventato un giocatore troppo di difesa? ` 

"È un giocatore che il Brasile considera molto per il Mondiale per la sua duttilità tattica. Non sará come Alaba, però puó giocare come terzo di difesa".

Si ringrazia Paulo Vinicius Coelho per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista