ESCLUSIVA TJ - Calderon esalta CR7: "Dagli ottavi in poi diventa speciale, anche da infortunato è migliore di tanti altri. Fossi in Agnelli farei di tutto per rinnovargli il contratto"

17.02.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    Vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Calderon esalta CR7: "Dagli ottavi in poi diventa speciale, anche da infortunato è migliore di tanti altri. Fossi in Agnelli farei di tutto per rinnovargli il contratto"
TuttoJuve.com

La redazione di TuttoJuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex presidente del Real Madrid che fu l'artefice dell'acquisizione di Cristiano Ronaldo, Ramón Calderón Ramos, per parlare di come il portoghese affronta le notti europee e non solo:

Cristiano ha già segnato 23 gol in 26 presenze, numeri importantissimi per un cannibale come lui. Al di là dei numeri, come giudica la stagione?

"Non mi sorprendono questi numeri, è l'ennesima dimostrazione del suo valore di goleador e della dedizione che ha nei confronti della squadra. In effetti quest'ultimo aspetto è un fattore comune di tutti i grandi club in cui ha giocato. Quando ha lasciato il Real Madrid era chiaro che le sue capacità fossero intatte e che avrebbe continuato a essere nell'élite del calcio mondiale ancora per molti anni. Ha 36 anni, ma chi si accorge di questo?".

In che modo, a suo parere, Andrea Pirlo sta valorizzando le sue qualità? Con l'ex allenatore Sarri, Cristiano sembrava avere un rapporto travagliato come quello che aveva con Benítez a Madrid.

"Non posso esprimere un giudizio in quanto non sono nell'ambiente bianconero, ma suppongo che, essendo stato Andrea un grande giocatore, sarà stato facile per lui capire e motivare Cristiano. In ogni caso, non dovrebbe essere molto difficile per un allenatore ottenere il massimo da un giocatore che pensa solo a vincere e ad aiutare i suoi compagni a vincere e vincere".

E questa sera per lui inizierà la sua tappa preferita: la Champions League. 

"Dagli ottavi in poi, Cristiano diventa speciale. Sono le sue notti. In generale, tutti i grandi giocatori sono motivati ​​in modo speciale nelle partite importanti. Significa per loro il superamento di una sfida in più nella loro carriera e la possibilità di dimostrare a se stessi di essere i migliori. Affinché un calciatore rimanga al top, ha bisogno di trovare costantemente obiettivi da superare e obiettivi da raggiungere".

La Champions è sempre nella sua mente, ma anche in quella dei tifosi della Juve. Potrebbe essere un buon anno?

"Senza dubbio, la Juventus è sempre una squadra che devi considerarla come una delle favorite alla vittoria della Champions. Quest'anno sta accadendo una situazione rara, perché non c'è un chiaro favorita in quanto nessuna si è più distinta di un'altra. La pandemia ha colpito molti giocatori e, a causa dell'assenza di pubblico negli stadi, il fattore campo non è più determinante, il che rende più difficile prevedere l'esito delle partite".

Si iniziano ad avvertire voci secondo cui Cristiano potrebbe rinnovare il suo contratto con la Juventus. Conoscendolo un po', che cosa ne pensa?

"Anche da infortunato, Cristiano è migliore di tanti giocatori in piena forma. Considerando le sue condizioni fisiche, il modo in cui si allena e come si è preso cura di se stesso fuori dal campo, penso che, per il bene del calcio, Ronaldo ci sarà ancora per molto tempo. Non so se la sua intenzione sia quella di continuare alla Juve, ma se fossi il loro presidente (Agnelli ndr) proverei con tutti i mezzi a farlo continuare nella mia squadra",

Un pensiero al suo Real Madrid, che partita sarà contro l'Atalanta?

"La mia squadra sta avendo molti alti e bassi nella stagione e dipenderà molto dalle prestazioni che quel giorno avranno giocatori chiave come Asensio e Benzema. L'assenza di Sergio Ramos è molto importante e sembra che si sia infortunato anche Carvajal, quindi Zidane dovrà giocare con una difesa insolita. L'Atalanta ha invece Muriel e Zapata, due bravissimi attaccanti che proveranno a sfruttare questa circostanza. In ogni caso, penso che il Real sia favorito per passare il turno. Questa competizione è molto importante per noi e i giocatori trovano una motivazione speciale quando la giocano".