ESCLUSIVA TJ - Beniamino Vignola: "Juve più quadrata, farà qualcosa a gennaio. Sì alla cessione di Arthur, il sogno è Pogba. E sull'attaccante..."

29.12.2021 11:30 di Mirko Di Natale Twitter:    vedi letture
ESCLUSIVA TJ - Beniamino Vignola: "Juve più quadrata, farà qualcosa a gennaio. Sì alla cessione di Arthur, il sogno è Pogba. E sull'attaccante..."
TuttoJuve.com

La redazione di Tuttojuve.com ha contattato telefonicamente, in esclusiva, l'ex centrocampista bianconero, Beniamino Vignola, per parlare degli ultimi avvicendamenti in casa Juventus e non solo:

Quale è il tuo commento sulla prima parte di stagione?

"E' stata una prima parte di stagione con qualche difficoltà di troppo, l'arrivo di Allegri non ha risolto completamente quelli che erano i problemi già mostrati durante l'anno scorso. Nell'ultimo periodo, però, l'ho vista un po' più quadrata, non è così distante dal quarto posto e le concorrenti, eccetto l'Inter, perdono spesso qualche colpo. Se il mercato di gennaio dovesse fornire qualche certezza in più, potrebbero esserci più aspirazioni".

Quali sono le certezze in più? L'arrivo di qualche centrocampista o attaccante?

"Pur tenendo conto del discorso finanziario, per me la Juve farà qualcosa in entrata. Ho letto che giocatori come Ramsey e Rabiot potrebbero essere in uscita, in questo caso il centrocampo potrebbe essere rinforzato con l'arrivo di uno o più giocatori importanti".

Non solo i nomi di Ramsey e Rabiot, ma sulla lista dei partenti potrebbero trovare spazio anche Arthur e Kulusevski. Chi di loro non ha convinto pienamente le tue aspettative?

"Mi dispiace fare il nome di Arthur, perché è un giocatore che non si è mai ben inserito in questo centrocampo e con l'arrivo di Locatelli non è più riuscito a trovare spazio. Una sua eventuale uscita porterebbe sollievo dal punto di vista finanziario".

Tenendo presente l'identikit che vorrebbe Allegri, ovvero quello di un centrocampista forte fisicamente e in possesso di una buona tecnica, quale sarebbe il giocatore che più ti piacerebbe vedere con la maglia bianconera?

"Onestamente mi piace molto Zakaria, ma nelle ultime ho letto nuovamente il nome di Pogba accostato ai bianconeri. Sarebbe un sogno, oltre che un grandissimo colpo. Penso che però a questa squadra manchi un giocatore in grado di impostare l'azione, era quel che doveva fare Arthur ma purtroppo non è mai riuscito a dimostrare a pieno le sue qualità. Io puntellerei la rosa con un profilo del genere, non sacrificando Kulusevski".

Che cosa ne pensi di Scamacca? Varrebbe l'investimento da 40 milioni?

"E' un giocatore di prospettiva, sicuramente forte, ma a mio parere serve più un profilo d'esperienza. In questo momento, viste le esigenze e le difficoltà di segnare di questa squadra, la Juve dovrebbe affidarsi ad un qualcuno di già pronto che sappia garantire una continuità in fase realizzativa".

Insomma: no a Scamacca, sì ad Icardi.

"Esatto, a parte il discorso caratteriale è per me il giocatore più affidabile per questa Juventus".

Con qualche ritocco a gennaio, dunque, la Juve può puntare a qualcosa in più del quarto posto?

"Per me sì, questo è un campionato in cui tutto può succedere. La Juve è riuscita a non staccarsi completamente dal gruppetto di testa, vivrà un mese di gennaio importante in cui potrebbe conquistare qualche punticino sulle dirette avversarie. E poi siamo ancora in Champions".

Si ringrazia Beniamino Vignola per la cortesia e la disponibilità dimostrata in occasione di questa intervista.