ESCLUSIVA TJ - Amerini: "Gara con la Juve proibitiva, ma la Fiorentina deve provarci. Pirlo sta imparando in fretta. Su Chiesa e Berna..."

22.12.2020 20:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Fonte: Intervista di Raffaella Bon
ESCLUSIVA TJ - Amerini: "Gara con la Juve proibitiva, ma la Fiorentina deve provarci. Pirlo sta imparando in fretta. Su Chiesa e Berna..."
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Daniele Amerini, ex centrocampista della Fiorentina, presenta il match di stasera ai microfoni di Tuttojuve.com: "La partita con la Juve è proibitiva, però è anche vero che la Fiorentina non ha niente da perdere. Affronta un momento difficile, ma sarà più facile approcciare una partita come quella di stasera che non con il Verona e con il Sassuolo. Le motivazioni ci saranno, sarà una gara semplice da preparare, ma comunque difficile da portare in fondo. Bisogna comunque provarci".

Che gara sarà per Chiesa?
"E' un giocatore forte che affronta il suo passato. Da una parte fa piacere giocare queste gare, dall'altra c'è una motivazione in più, quindi credo che la affronterà da grande professionista quale è, farà il suo dovere, ma non credo sarà condizionato nel bene o nel male dal fatto che affronta la Fiorentina".

Come vedi la Juve in questo momento?
"E' una Juve diversa da quella delle prime giornate, ha recuperato dei giocatori, sta capendo quello che vuole Pirlo, che è un allenatore alle prime armi, ma ha le idee molto chiare come le aveva da giocatore. Credo che i giocatori inizino a seguirlo e anche Pirlo stia iniziando a capire che il ruolo dell'allenatore è diverso da quello del giocatore. Mi sembra che stia imparando molto in fretta, è molto sveglio come lo era da giocatore nel leggere prima le cose".

La Fiorentina non è in un bel momento.
"E' in un momento delicato, ma ha la fortuna che quelle dietro stiano andando peggio di lei. Deve ripartire dal fatto che anche facendo male ha mantenuto il vantaggio invariato dalla zona retrocessione. Tanti giocatori devono migliorare il loro livello di prestazioni, perchè questa non può essere la vera Fiorentina. La squadra è attrezzata per ben altri traguardi, ma non so se mentalmente è pronta a lottare per la salvezza".

E' una gara speciale anche per Bernardeschi.
"E' un giocatore forte, probabilmente da quando è alla Juve non ha mantenuto livelli sempre eccellenti per giocare titolare, ma il valore del giocatore non è in discussione, è un giocatore che riprenderei volentieri a Firenze. Se giocherà, avrà voglia di fare bene. E' un giocatore sempre pericoloso".