Salviamo il soldato Dybala. In Champions esordio e riscatto per la Joya. Poi il rinnovo per allontanare i fantasmi

19.10.2020 12:30 di Quintiliano Giampietro   Vedi letture
© foto di Image Sport
Salviamo il soldato Dybala. In Champions esordio e riscatto per la Joya. Poi il rinnovo per allontanare i fantasmi

Nella passata stagione è stato il giocatore più incisivo della Juventus, per certi versi anche superiore a sua Maestà Ronaldo. Non a caso Dybala ha ricevuto il premio di migliore giocatore della Serie A. Quest'anno la Joya dovrebbe gettare le basi per diventare, in futuro, simbolo e probabilmente capitano di Madama. L'argentino però ancora non ha firmato l'esordio. Diversi i motivi. Intanto l'infortunio muscolare subito lo scorso 7 agosto allo Stadium nel match di ritorno contro il Lione, in realtà si trattò di una ricaduta. Il giocatore è tornato disponibile nella trasferta di Roma, seconda giornata di campionato: partito dalla panchina doveva subentrare, ma l'espulsione di Rabiot ha indotto Pirlo a cambiare i suoi piani. La Joya poi sarebbe stato con molta probabilità titolare nel big-match contro il Napoli, mai disputato per i noti motivi. Quindi la speranza del 26enne nato a Laguna Larga di scendere in campo con l'Argentina, salvo poi essere messo ko da una forte gastroenterite.

Sabato scorso la trasferta di Crotone. Quale migliore occasione per il debutto? Pirlo lo esclude dall'undici titolare, con l'intenzione di concedergli minuti a partita in corso. Come accaduto all'Olimpico di Roma, anche in questo caso la Juventus resta in 10 per il rosso a Chiesa e costringe il tecnico a modificare i suoi piani tattici, come ha spiegato lo stesso Maestro nel post gara dello Scida. Dybala però è rimasto deluso per non aver giocato nemmeno un o spezzone di partita e ha manifestato il suo malumore a Paratici nel tunnel dello stadio. Nessuna lite, uno sfogo comprensibile da parte di chi freme per riprendersi la Juventus.

A tutto questo si aggiunge il like ad un tweet da parte di Dybala, poi rimosso, in cui ci si chiedeva se non fosse stato il caso di lasciare l'attaccante alla Continassa in modo da allenarsi in vista della prima gara di Champions League. E proprio domani in casa della Dinamo Kiev, il numero 10 bianconero si aspetta una maglia da titolare. Troppa è la voglia di scendere in campo. Complice anche l'assenza di Ronaldo, Paulo dovrebbe giocare al fianco di Morata. La panchina rischierebbe di aprire un caso.

Intanto resta da definire il rinnovo del contratto, scadente nel 2022. Dybala guadagna 7 milioni e mezzo a stagione, l'obiettivo del suo agente Antun è 12,5 comprensivi di bonus, in sostanza l'ingaggio cui può arrivare De Ligt. La Juventus ovviamente puntera' al ribasso e come accade in questi casi è plausibile che si trovi una via di mezzo tra richiesta e offerta. Per bocca di Paratici, la Vecchia Signora ha più volte dichiarato di voler prolungare il matrimonio con un giocatore che oltre alle qualità tecniche da top player, ha un forte appeal sotto il profilo dell'immagine.