Juventus-Atalanta: De Ligt, de Roon e Hateboer. Allo Stadium sventola la bandiera olandese

11.07.2020 14:15 di Quintiliano Giampietro   Vedi letture
Juventus-Atalanta: De Ligt, de Roon e Hateboer. Allo Stadium sventola la bandiera olandese

Il big-match di questa potrebbe essere decisivo: i bianconeri con un successo metterebbero una bella ipoteca sullo scudetto, i bergamaschi cercano i tre punti per inserirsi nella corsa. In campo anche un pezzo d'Olanda: De Ligt da una parte, Hateboer e De Roon dall'altra.

Il nome del ventenne ex Ajax ormai può essere inserito nella casella top player. Malgrado la giovanissima età De Ligt sembra ormai un veterano, complice una carriera precoce che lo ha visto a soli 17 anni esordire con i Lancieri, di cui è stato anche capitano e poi diventare punto fermo della nazionale arancione. Colpo più pregiato dello scorso mercato, il difensore ha avuto una partenza difficile con la Juventus, causa il periodo d'ambientamento e la fretta con cui si è dovuto inserire, complice l'infortunio di Chiellini. Qualcuno lo aveva già bollato come flop, giudizio acuito anche da alcuni episodi sfortunati, vedi falli di mano.

La gara chiave contro la Roma all'Olimpico quando, entrato al posto dell'infortunato Demiral, per la prima volta in stagione gioca alla destra di Bonucci. Praticamente la svolta: da allora Mattijs è sempre tra i migliori in campo e oltre alle doti tecniche, ha confermato una grande personalità. Evidente la sua crescita sotto ogni profilo. Stasera De Ligt torna nell'undici di Sarri dopo aver scontato la squalifica contro il Milan: i 4 gol incassati dai bianconeri a San Siro forse non sono un caso.

Se De Ligt è ormai un uomo da prima pagina destinato ad essere per i prossimi 10 anni uno dei più fronti difensori al mondo, meno appeal hanno de Roon e Hateboer, una costante per i giocatori dell'Atalanta. Nomi solitamente poco sponsorizzati, ma estremamente funzionali al progetto tattico targato Gasperini che sta incantando l'Europa calcistica. De Roon sbarca a Bergamo nella stagione 2015/2016, in quella successiva approda al Middlesbrough, per poi tornare alla base. Centrocampista ottimo in fase d'interdizione, il 29enne olandese ha una grande resistenza, ideale per l'intensità con cui la Dea affronta ogni avversario. Gasp lo schiera nei due al centro della linea mediana.

Hateboer è un ventiseienne da tre anni all'Atalanta. Sulla carta è un difensore, ma le sue doti di spinta inducono il tecnico nerazzurro ad impiegarlo come quarto nella linea di centrocampo. Cento le presenze in campionato con la Dea, da incorniciare la doppietta realizzata contro il Valencia in Champions League. Szczesny è avvisato.