DA ZERO A DIECI - ZERO POLEMICO PER UN DIECI DI CUORE

27.12.2018 11:55 di Massimo Pavan Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
DA ZERO A DIECI - ZERO POLEMICO PER UN DIECI DI CUORE

La Juventus porta a casa un punto dalla trasferta di Bergamo dopo una partita intensa, combattuta in cui l due squadre hanno lottato. Sicuramente per i bianconeri non è stato facile recuperare in dieci il risultato ma sicuramente la Vecchia signora in questo match così come in quello con il Torino non ha mostrato il meglio fermandosi dopo il vantaggio fortunato.

ZERO - alle polemiche che riguardano sempre e soltanto le decisioni bianconere, siamo molto stufi di leggere e sentire sempre le solite frasi con presidenti che sanno solo mettere le mani avanti, quanto successo ieri con Mazzoleni e’ l’esempio lampante.

UNO - al tifoso che bel secondo tempo ha gridato bestia ai giocatori Juventini per tutto il periodo, possibile che nessuno steward gli abbia detto nulla? 

DUE - come i cartellini di Bentancur, il ragazzo e’ bravo e sta migliorando come dimostra la grande traversa, ma il doppio cartellino e’ un errore pesante, siccome li prende spesso, deve migliorare su questo aspetto. Due anche come i gol presi e fatti a Bergamo da un po’ va in scena il 2-2.

TRE - alla marcatura su Zapata. Va bene che è in grande forma ma si poteva e doveva marcare meglio. Il Papu poteva avere più spazio, questa volta la pantera nera era impossibile da marcare.

QUATTRO - a Djimsiti. Il suo intervento per il vantaggio bianconero e’ goffo, ma appare molto è sempre troppo incerto, male male.

CINQUE - A Douglas Costa, un vorrrei ma non posso, fa cose belle ma esagera sempre e comunque, deve riprendersi o giocherà a meno di infortuni sempre di meno, occasione sprecata malamente.

SEI - a Khedira. Il tedesco si vede poco nel primo tempo ed un pochino di più nella ripresa, ma non gioca per niente una partita memorabile, anzi. Una gara sufficiente con molte pause, unica scusante il fatto che era al rientro dopo tanto tempo.

SETTE - a Emre Can. Tra i centrocampisti è sicuramente quello che si propone di più, gli manca un pochino l'inserimento ma complessivamente ci è piaciuto, sicuramente alcune giocate che denotano la sua potenza e tecnica, bene, in crescita.

OTTO - a Ronaldo. Entra e cambia la partita, con le sue giocate, opportunista per il gol, ma il punto è che portandosi dietro tre avverarsi, i difensori bergamaschi lasciano spazi e ne beneficia tutta la squadra, manna da cielo.

NOVE - a Zapata. Il migliore della partita, il primo gol è frutto anche di un pò di fortuna ma è un trattore che non si riesce a fermare. Gioca di potenza, ma siamo sicuri che al Napoli non serviva un calciatore del genere?

DIECI - al cuore della Juventus. I bianconeri pareggiano una gara che sembrava quasi persa, ci pensa CR7, ma il cuore è quello di tutti, a partire da Chiellini, fino a Bonucci che sfiora il gol decisivo. Una gara con il finale da Juve, nel mezzo qualche errore di troppo, ma alla fine visto quello che è successo a San Siro, va bene così.

segui Massimo Pavan su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo Juventus