DA ZERO A DIECI - ZERO A DUE FASI, DIECI ALL’EXTRATERRESTRE

30.09.2018 16:10 di Massimo Pavan Twitter:   articolo letto 23351 volte
© foto di www.imagephotoagency.it
DA ZERO A DIECI - ZERO A DUE FASI, DIECI ALL’EXTRATERRESTRE

La Juventus vince e mette a distanza la formazione che viene considerata a torto o a ragione da tutti, la sua prima concorrente per il titolo, non una partita facile perché i bianconeri hanno dovuto lavorare e faticare molto per domare gli azzurri che erano partiti forte.

ZERO - come le due fasi, quella iniziale e quella post espulsione di Mario Rui, in cui la Juventus ha effettivamente fatto fatica, la prima è stata una partenza lenta, titubante, non in linea con quello che ci hanno abituato in casa Juve, la seconda quella post Mario Rui, una fase con tanti errori, pure troppi e l’occasione concessa a Callejon che grida vendetta. 

UNO - a chi parla di partita falsata, a chi parla di Banti e di ladroni, poverini, non vincono mai e sanno solo tirare fuori questi argomenti. Nessun fuoco d’artificio ieri a Torino dopo la grande vittoria, questa la differenza, tenetevi le vostre lamentele, tanto vanno avanti da sette anni, come i trionfi della Juventus. 

DUE - come i cartellini presi da Mario Rui, ci sembrano entrambi ineccepibili, del resto de sei ammonito non entri in quel modo. Due pure a Mario Rui che si dimostra poco scaltro, a dir poco. 

TRE - ai tanti falli del Napoli, molti duri, Dybala messo ko ed asfaltato spesso e volentieri, la gestione dei cartellini nasce anche da questa veemenza eccessiva. Tre anche come i punti presi sul Napoli e le azioni determinanti di Cristiano Ronaldo. 

QUATTRO - a Hysaj, non lo si vede mai in avanti, sta ancora cercando Ronaldo per il primo gol, avrà incubi a lungo. Quattro come le occasioni avute da Ronaldo, più arrabbiato che mai nel finale per non aver segnato.

CINQUE - a Ospina. Ma questo è un portiere presentabile? Andare a vedere la prima parata su tiro di Ronaldo. Ma in Italia non c’era di meglio? Perdi Reina e prendi Ospina... poi ti fai delle domande. Non ci parlate di Meret...l’infortunio non c’entra. Improponibile. 

SEI - come i punti di vantaggio sul Napoli, come la prestazione di Bentancur ed Alex Sandro, bene ma non benissimo. 

SETTE - a Dybala. A noi è piaciuto, lo strappo per il 2-1 è impressionante, ha lottato, ha preso falli, vero, gioca lontano dalla porta, ma ha fatto bene. Sette anche per Pjanic e Cancelo, tutti positivi.

OTTO - a Emre Can, impressionante. Grandissimo acquisto sembra giochi nella Juve da anni. Bene in ogni parte del campo, recupera palloni, lotta, si propone, si mette in fascia. Insomma, ovunque, che peso, che chili. Colosso!

NOVE - a Marione, quest’anno CR7 gli fa bene. Gli basta stare in zona, o a centro area dove arriva il cioccolatino, o vicino dove arriva il pallone che prende il palo, o come con la Lazio vicino a Ronaldo, dove lui cicca e Marione segna. Quattro gol, migliore marcatore Juve e migliore sua partenza. Marione mondiale. 

DIECI - non ha segnato ma è come se l’avesse fatto. Riassumiamo: assist per il primo gol, palo da cui nasce il secondo, spizzata di testa per il terzo. A questo aggiungiamo le giocate, ma anche le occasioni da gol, dalla prima con parata goffa di Ospina, alla seconda con gran controllo e tiro centrale, alla punizione da cui nasce una mischia pericolosa, punizione da lui procurata, alle tre occasioni nel finale oltre ai tre gol propiziati. Insomma, un extraterrestre, portaci via Caro CR7, perché dopo una prestazione così dallo stadio non vorremmo più uscire. 

@pavanmassimo clicca sulla foto e segui Massimo su twitter per essere sempre aggiornato su tuttojuve e su quanto accade nel mondo zebrato