Zoff a TMW Radio: "La Juventus, nel complesso, non mi dispiace"

06.03.2021 20:00 di Benedetta Demichelis   Vedi letture
Zoff a TMW Radio: "La Juventus, nel complesso, non mi dispiace"
TuttoJuve.com
© foto di Federico De Luca

Dino Zoff, ex CT e giocatore della Nazionale, ospite di Cristiano Abbonizio

Dino Zoff ha parlato a TMW Radio: 

Le piace questa Juventus di Andrea Pirlo?

"Ha avuto qualche problemino di troppo, ma nel complesso non mi dispiace. Stasera avrà tante assenze, sarà una partita delicata anche per la Lazio per l'obiettivo Champions e la Juve per agganciare l'Inter. La Lazio è una squadra dal buon potenziale, può mettere in crisi chiunque".

Ad allenatori invertiti secondo lei avrebbero le stesse posizioni di oggi?

"Non sono cose da poter predire, Inzaghi la Lazio la conosce da tantissimo tempo e ha potuto lavorare da molto. Pirlo è da pochissimo su quella panchina".

Cosa è cambiato in Conte con l'Inter?

"Ha un potenziale notevole, una grande rosa, fuori da tutte le coppe, non mi meraviglia sia lì. La squadra è perfettamente in regola, che l'Inter sia così non mi meraviglia".

Fosse nuovamente il ct della Nazionale chi sceglierebbe come mancino tra Acerbi, Bastoni e Chiellini?

"Reputo che la cosa più importante sia averne molti per avere più ricambi. Ci penserà Mancini e si vede che sta scegliendo particolarmente bene, con un gioco chiaro. Abbiamo delle buone possibilità, poi gli Europei così non piacciono particolarmente, ma noi con le gare in casa abbiamo qualche vantaggio in più".

Però le italiane a livello europeo quest'anno non hanno mostrato ottime cose.

"Sono le solite squadre da dieci anni a questa parte a prendersi la scena. Siamo stati inferiori alle spagnole o al Bayern, per il resto siamo lì. Credo che continueremo a restare competitivi".

Immobile è l'unico forse che con la maglia azzurra non esprime tutto il potenziale visto in campionato.

"Con la Lazio Immobile conosce i movimenti alla perfezione, forse in Nazionale gli manca qualche meccanismo ma credo non si possa mettere in discussione".

Quanti margini di miglioramento ha Barella?

"Non si finisce mai di migliorare, ha tempo per crescere al livello di leadership e di tecnica".

Chi ha qualcosa in più per arrivare in Champions?

"Ci metto Inter, Juventus e aspetto di vedere la reazione del Milan. È una bella lotta per l'ultimo posto utile".