Zeman al Corsport: "L'Atalanta? Li ho elogiati e loro si sono offesi. Non chiedo scusa"

30.06.2020 10:40 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Zeman al Corsport: "L'Atalanta? Li ho elogiati e loro si sono offesi. Non chiedo scusa"

Nelle scorse ore avevano fatto discutere alcune dichiarazioni di Zdenek Zeman sull’Atalanta, con il boemo che aveva gettato possibili ombre sulla condizione fisica dei nerazzurri, nettamente migliore rispetto a quella delle altre squadre. Oggi l’ex allenatore della Roma e Lazio al Corriere dello Sport ha provato a chiarire le sue parole: “Io ho detto altro, ma c’è qualcuno che vuole interpretare a modo proprio: per me l’Atalanta - e lo so per certo - è una delle poche squadre che si prepara veramente, mentre gli altri non appena si stancano preferiscono riposare. E quello stranamente era riferito al clima intorno ai calciatori, a una città piombata come nessun’altra nel dramma e capace di reagire e presentarsi pronta, perché ogni seduta punta ad allungare la soglia della fatica. C’è chi si limita al torello e c’è chi corre per allenarsi, come fa l’Atalanta. Il dg Marino vuole che io chieda scusa? Ma io non ho offeso nessuno e quindi non devo scusarmi. Ho esaltato ciò che fa Gasperini e mi spiace che si voglia costruire un caso dove il caso non esiste. E quanto a Marino, invece, mi viene da sorridere e mi fa pensare a un proverbio siciliano: mica ha il carbone bagnato? Io ribadisco: Gasperini sceglie di allontanare la soglia della fatica e questo può accadere semplicemente allenandosi, tanto e bene. Il campo lo conferma e anche le prestazioni, perché la sua squadra gioca un gran bel calcio, a differenza di quello che si vede nel maggior numero di partite: ma tutto ciò è comprensibile dopo tre mesi di parziale attività fisica, né mi sembra che altrove - in Spagna, in Germania e Inghilterra - vada diversamente. Atalanta e Napoli, in questo momento, sono le eccezioni e divertono”.