Vignola a RBN: "La Lazio sembra più squadra e ha il morale altissimo. Fondamentale il rientro di Chiellini"

18.02.2020 09:30 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Vignola a RBN: "La Lazio sembra più squadra e ha il morale altissimo. Fondamentale il rientro di Chiellini"

L’ex giocatore della Juventus Beniamino Vignola è intervenuto ai microfoni di Radio Bianconera nel corso di ‘Stile Juventus’:

Bisogna credere a questa Lazio.
“Lo sapevamo fin dall’inizio che la Lazio poteva essere una delle squadre più pericolose, ci sono delle perplessità ovviamente ma ci sono su tutte le squadre in corsa per lo Scudetto. Loro hanno qualcosa in più dal punto di vista della forza fisica, sembrano più squadra, hanno il morale altissimo”.

Contro il Brescia per la Juventus bordino caldo.
“Ieri c’era troppa diversità tra le due squadre, è stata una partita ad armi impari. Tutto troppo facile per questa Juventus, nonostante tutto però la Juve non è riuscita a dare qualcosa in più dal punto di vista del gioco. In questo momento non stiamo convincendo e questo è un dato di fatto, tanti giocatori rendo al di sotto delle loro potenzialità, ma si continua a vincere perché la Juve è superiore a tutte le squadre del nostro campionato. Abbiamo preso qualche schiaffo che dovrebbe far svegliare tutti. Secondo me però il rientro di Chiellini può dare tantissimo”.

Il centrocampo della Juve gioca un po’ di fioretto.
“La nostra squadra è a trazione anteriore, sicuramente a centrocampo serve qualcuno che morde le caviglie, forse l’unico è Matuidi. Gli altri sono tutti giocatori più portati alla costruzione del gioco e alla parte offensiva. Poi abbiamo qualche problemino in difesa, per questo sottolineo il ritorno di Chiellini”.

La Juventus perde tanto senza Pjanic?
“Il Pjanic che abbiamo visto nell’ultimo periodo sicuramente non vale Bentancur, lo abbiamo visto molto appannato. È chiaro che in questo centrocampo ci vuole qualcuno che pensi. Sarebbe molto importante anche il rientro di Khedira. Bisogna vedere cosa succederà contro squadre che ti attaccano. I problemi della Juventus nascono in questo caso. La squadra deve saper soffrire ed essere pronta sulle ripartenze, sapendo di avere giocatori che possono chiudere la gara. In alcune situazioni questa Juve va in sofferenza”.

Dybala si sta consacrando.
“Sicuramente ha sofferto l’arrivo di Cristiano Ronaldo che gli aveva tolto un po’ di luce, faceva fatica a trovare spazio nell’organigramma di questa squadra. Tecnicamente è il più bravo di tutti, ora può giocare più avanti rispetto all’anno scorso. Sta interpretando il ruolo nel migliore dei modi e ha dimostrato di saper calciare anche le punizioni”.


Stile Juventus, rubrica sul mondo Juve a cura di Nicola De Bonis, in studio Quintiliano Giampietro. Ospiti: Beniamino Vignola, Filippo Bonsignore, Giovanni Albanese, Franco Leonetti.