TMW Radio - Ponciroli: "Kostic sarà un giocatore utile. Leggo cose assurde su Allegri dopo due amichevoli, merita fiducia e la speranza è quella di partire bene in campionato"

11.08.2022 14:50 di Redazione Torino   vedi letture
TMW Radio - Ponciroli: "Kostic sarà un giocatore utile. Leggo cose assurde su Allegri dopo due amichevoli, merita fiducia e la speranza è quella di partire bene in campionato"

Fabrizio Ponciroli, direttore di Calcio 2000, ospite dell’editoriale di TMW Radio.

Il Real continua a vincere, come hai visto il Real nella finale di Helsinki?
“Il Real Madrid ha fatto il Real Madrid, Ancelotti si porta a casa il record della quarta Supercoppa. Ovviamente la squadra non è ancora pronta, così come non sono pronte la maggior parte delle squadre, però metti in bacheca un altro trofeo e il Real continua ad accumulare trofei.

Il Real Madrid è ingiocabile quest’anno?
“La Champions è un mondo assestante, sicuramente però il Real sarà protagonista. In Europa è difficile ripetersi, le avversarie non mancano a cominciare da City e Liverpool arrivando fino a PSG e Bayern. Il Real è sempre stato protagonista negli ultimi anni e lo sarà anche quest’anno.

Ancelotti miglior allenatore al mondo?
“I risultati dimostrano che fa parte dell’élite, la sua gestione del gruppo è straordinaria. Sa prendere i tanti campioni che ha a disposizione nella maniera giusta. O sei uno come Conte che fa andare i suoi a mille all’ora, oppure lavori con il gruppo come Ancelotti o hai le idee di Guardiola. Ancelotti ha questa straordinaria qualità di far dimenticare tutto perché sa vincere”.

Cosa ti aspetti da questo inizio di campionato?
“È stranissimo che tra due giorni, ancor prima di Ferragosto, possa iniziare il campionato. Questo è paradossale, e lo facciamo per vedere gli altri giocare il Mondiale. Dobbiamo accettarlo, ma alla fine sarà calcio d’agosto e mi aspetto tutto il contrario di tutto. Il cartello work in progress è ovunque, soprattutto chi ha cambiato tanto ha molti dubbi. Non ho idea di cosa possa succedere e forse è una motivazione in più per guardarlo. Sapere però che ci saranno tutte queste persone allo Stadio è sicuramente una delle migliori notizie per il calcio italiano”.

Che tipo di giocatore arriva alla Juventus con Kostic?
“È un buon segnale per la Juve, parliamo di un buon giocatore che sa quello che deve fare in campo. È portato ad aiutare i compagni, questo è importante per la Juventus perché Vlahovic ha bisogno di un supporto dai suoi compagni. Sarà un giocatore molto utile, poi bisognerà aspettare quello che sarà il suo impatto. Non si può pensare che farà subito la differenza come Di Maria”.

Allegri ha chiesto qualche ulteriore regalo alla società?
“Max andrà per la sua strada, sto leggendo delle cose assurde in questi giorni dopo due amichevoli. Vengono dati già giudizi insindacabili, io ho tanta fiducia in Allegri e per il suo compleanno gli auguro tanta serenità e un buon inizio di campionato perché lo aspettano tutti al varco”.

L’Inter inizia la stagione sempre con la questione Skriniar, che obiettivi possono avere i nerazzurri?
“Se non perde pezzi importanti l’Inter è la favorita, con Lukaku son convinto che lo scorso anno i nerazzurri avrebbero vinto lo Scudetto. L’Inter è la favorita ma il Milan ha lo spirito, mi aspetto un bel duello in quel di Milano e mai come quest’anno gli infortuni saranno determinanti. Guarda la Juve, con lo stop di Pogba sembra già meno forte di quello che è. Tutte le big non possono permettersi infortuni gravi”.

Un paio di sorprese che ti aspetti nella prima giornata?
“Temo molto la Juve, mi sembra pesantemente in modalità lavori in corso. Senza un risultato positivo sarà difficile da gestire la situazione, mentre invece mi aspetto moltissimo dalla Roma che ha una gran bella squadra, Mourinho ha portato i giocatori giusti. C’è il giusto entusiasmo e la squadra sta in palla”.