Teotino: "Non credo possibile lo scambio tra Pogba e De Ligt o Ronaldo, ma non escludo ritorno del francese. Su Pjanic..."

04.04.2020 19:30 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Teotino: "Non credo possibile lo scambio tra Pogba e De Ligt o Ronaldo, ma non escludo ritorno del francese. Su Pjanic..."

Il giornalista Gianfranco Teotino ha parlato ai microfoni di Radio Sportiva. Ecco le sue considerazioni:

SU CALCIO E CORONAVIRUS - "Il calcio si è fermato quando i governi hanno deciso di fermare, è facile a posteriori dire che ci si poteva fermare prima ma la Uefa non ha questo potere decisionale. Non si possono fare previsioni sulla ripresa, pare che siamo entrati in una fase più positiva ma per uscirne servirà ancora qualche settimana, poi le squadre dovranno riprendere la preparazione. Mi auguro che fra fine maggio e inizio giugno si possa giocare. La UEFA con l'Eca ha comunicato che l'obiettivo è che i campionati vengano portati a termine, minacciando sanzioni per chi si ferma. Se fosse impossibile, credo che verranno utilizzate le classifiche al momento dello stop per l'ammissione alle coppe. Se non si riuscisse a terminare il campionato il criterio migliore secondo me sarebbe quello di non assegnare lo scudetto e di limitare a due le retrocessioni, con le due promozioni dirette dalla B vista l'impossibilità di giocare i play off"

SU MERCATO JUVE - "Non credo possibile lo scambio Pogba-De Ligt, credo che l'olandese rimarrà alla Juventus per tanti anni mentre non escludo un ritorno del francese. Cristiano è già stato al Manchester United quindi non ha interesse a tornarci, men che meno in uno scambio con Pogba. Pjanic? Molti tifosi non lo ritengono fondamentale, ultimamente non era in forma ma è un giocatore formidabile. Lo scambio con Icardi però è suggestivo"

SU MERCATO INTER - "Lautaro ha una clausola, vedremo se il Barcellona avrà tutti questi soldi da spendere e se il giocatore accetterà l'eventuale corte dei blaugrana. Se dovesse partire, non sarebbe un grande segnale per l'Inter"

SU MERCATO MILAN - "Il Milan deve ripartire da Romagnoli, Donnarumma, Theo Hernandez e Leao: se prendi un giocatore giovane investendo tanto poi ci devi puntare. E se possibile terrei anche Rebic"

SULL'ATALANTA - "L'Atalanta è in continuo progresso e non credo che la squadra e la società possano risentire della tragedia che ha colpito la città di Bergamo"

SULLA ROMA - "Sarebbe bello che Pellegrini diventasse il nuovo uomo bandiera della Roma, ci sono altri giocatori che possono generare le plusvalenze che servono alla società"

SULLA LAZIO - "Non credo che la Lazio smembrerà la squadra, anche se il campionato non riprendesse, farebbe al 90% la Champions League, quindi non avrebbe bisogno di cedere giocatori"

SU DE ZERBI - "De Zerbi è un ottimo allenatore e gioca un calcio spumeggiante, ma facendo il salto in una big devi confrontarti con dinamiche diverse anche nel rapporto coi giocatori. De Zerbi se lo è meritato, vedremo che succederà"