Tacchinardi: "Juve sfortunata e con tanti giocatori fuori. Il centrocampo però non ha leader: ci sono gioatori discreti"

26.10.2020 13:50 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Tacchinardi: "Juve sfortunata e con tanti giocatori fuori. Il centrocampo però non ha leader: ci sono gioatori discreti"

Ai microfoni di TMW Radio è intervenuto Alessio Tacchinardi che ha parlato della Juventus e del pareggio contro l'Hellas Verona:

Cosa pensi della partita della Juventus?
“Non ci si poteva aspettare una Juventus perfetta dopo le prime 4-5 giornate di campionato. Oggi ho visto la squadra un po’ sfortunata, tra pali, traverse e gol annullato. La Juve fa tanta fatica sul campo e ha diversi giocatori fuori per infortunio. Pirlo deve essere bravo a trovare la quadratura del cerchio, anche perché far entrare dalla panchina dei primavera, rende il lavoro del mister ancor più difficile, perché le sostituzioni che ha a disposizione non sono all’altezza”.

Come giudichi la prestazione di Arthur?
“Arthur è un discreto giocatore che si va ad unire ad altrettanti discreti giocatori. Non vedo però a centrocampo dei grandi leader. Non vedo una figura che si prende le chiavi del centrocampo e coordina un reparto. Kulusevski invece mi piace, perché entra in campo e con presunzione costruttiva si carica la squadra sulle spalle e va a segnare. Ha quel tipo di arroganza e spavalderia che invece in Arthur non vedo”.

Che voto dai a Pirlo e alla squadra?
“Do un 5 a testa. Per Pirlo, i prossimi esami che arriveranno saranno importanti. Deve assolutamente crescere e avere sempre più un’idea di gioco più convincente, anche perché la colpa non è solo la sua. La squadra la vedo molto fare fatica nel creare azioni da gol. Contro Verona e Roma, la Juventus si è fatta mettere sotto da due bravi allenatori, con le loro idee di gioco”.