Spadafora: "Risultato in linea con quanto sempre sostenuto: quando ci sarebbero state le condizioni la Serie A sarebbe ripartita"

28.05.2020 20:01 di Luca Cavallero   Vedi letture
© foto di Samantha Zucchi/Insidefoto/Image
Spadafora: "Risultato in linea con quanto sempre sostenuto: quando ci sarebbero state le condizioni la Serie A sarebbe ripartita"

Il Ministro dello Sport e delle Politiche Giovanili - Vincenzo Spadafora - ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al termine del vertice con Figc e stati generali del calcio.

"Soddisfatto del risultato a cui si è arrivati. Lo avevamo detto: quando ci sarebbero state le condizioni il calcio sarebbe ripartito, come tutti gli altri settori in Italia.

La Figc mi ha assicurato che ci sarà un piano B - i play-off - e un piano C. Oggi possiamo dire che il campionato comincia il 20 giugno. Mi sono consultato anche con il presidente Conte, soddisfatto della soluzione a cui si è giunti. Auspico che si possa disputare la Coppa Italia dal 13 al 20 giugno, prima della ripresa del campionato.

Inoltre, come riportato da Tmw, ha aggiunto:

Il CTS ha confermato la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo, eventualità che non ci auguriamo. Il percorso dei tamponi non dovrà ledere le necessità generali di tutti i cittadini italiani, alla luce di queste considerazioni ho fatto presente alla FIGC che se dovesse riemergere l'emergenza sanitaria, il campionato dovrebbe essere nuovamente sospeso.

La FIGC ha spiegato che esiste un piano B e un piano C: playoff e playout oppure la cristallizzazione della classifica, come si dovrà fare è una decisione che spetta a loro, non a me".