Simone Muratore e l’esordio in Champions League: dai brutti infortuni al sogno

12.12.2019 21:00 di Simone Dinoi Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Simone Muratore e l’esordio in Champions League: dai brutti infortuni al sogno

È passato sotto traccia per via del momento coinciso con l’ingresso campo: gol di Higuain e occhi puntati sull’esultanza e sugli abbracci della squadra. Ma al minuto 92 della gara della BayArena di Leverkusen Sarri ha concesso l’esordio in prima squadra e nella massima competizione europea al centrocampista classe 1998 scuola bianconera Simone Muratore. Un sogno realizzato, lottato e sudato sul campo.

CRESCITA DENTRO E FUORI DAL CAMPO - Ha inciso, senza alcun dubbio, nella seppur giovane carriera del giocatore originario di Cuneo, il doppio infortunio al ginocchio che lo ha tenuto lontano dai campi per più di 400 giorni tra il 2015 e il 2017. Una brutta botta per un ragazzo che sta dando il via a quello che si augura poter diventare il proprio lavoro ma che è riuscita a forgiare nel carattere il giovane mediano formandolo profondamente. Da quell’intoppo alla crescita graduale che l’ha portato ad essere perno, oltre che simbolo, del progetto Under 23, fino all’indimenticabile debutto con i grandi di ieri sera.