Se non si dovesse giocare, che nessuno urli al complotto

29.09.2020 15:45 di Giulia Borletto   Vedi letture
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport
Se non si dovesse giocare, che nessuno urli al complotto

"Non siamo al punto di dover rinviare l'intero campionato" a dirlo è stato niente meno che il ministro Spadafora, quel ministro che quest estate ha più volte cercato di mettere i bastoni tra le ruote alla ripartenza, perchè troppo pericoloso. Ora il caso Genoa, quei 14 positivi post trasferta a Napoli, rischiano di mettere tutto in estrema discussione. L'ipotesi di fermare tutto per 14 giorni, cercando di limitare cosi un ulteriore aumento dei contagi, al momento non è comunque presa in considerazione, al momento, anche se non è difficile pensare ad un rinvio almeno di Genoa-Torino e Juventus-Napoli. Chi urlerà al complotto, perchè c'è chi lo farà sicuramente, dovrebbe pensare a cosa si direbbe di una o dell'altra se nella prossima settimana o in quella successiva proprio in queste ultime due squadre dovessero esserci dei tamponi positivi. "Siamo difronte alla Waterloo dei tamponi" ha spiegato il dottor Bassetti, c'è da sperare di non andare oltre.