Sconcerti: "La Juve è l’unica che ha comprato, con Sarri cambierà se stessa. Servono nuovi campioni a Inter e Napoli"

17.07.2019 14:00 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico De Luca
Sconcerti: "La Juve è l’unica che ha comprato, con Sarri cambierà se stessa. Servono nuovi campioni a Inter e Napoli"

Nel suo editoriale per Il Corriere della Sera, Mario Sconcerti ha parlato delle mosse di mercato delle big di Serie A: "In un campionato che si annuncia il più squilibrato di sempre, ci sono alcune osservazioni da fare. La prima è che la Juve finora ha solo comprato, deve asciugarsi molto. Ha quattro centravanti, un centrocampo ridondante dove rischiano di partire riserve sia Rabiot che Ramsey, ha 33-35 giocatori in rosa. Dopo tante aggiunte ci saranno cinque-sei sottrazioni comunque importanti. La seconda è che la squadra è non solo nuova ma destinata a giocare un calcio diverso, pensato in modo opposto rispetto agli ultimi otto anni. La terza osservazione è che alle sue spalle la rincorsa è stata fiacca, molto chiacchierata ma lenta, con un solo colpo vero, l’arrivo all’Inter di Conte. A Napoli è stato importante Manolas, ma è una sostituzione, anche Albiol era ottimo. Sarebbe molto funzionale James Rodriguez, ma non arriva mai. Mi sembra questa la caratteristica di questo mercato, le attese sono infinite. Come Lukaku, come Dzeko, come Veretout, come Bennacer, come Chiesa. Tutti hanno scelto di comprare prima e di vendere poi, ma nessuno tranne la Juve riesce ad arrivare in fondo. Eppure l’unico modo serio per inseguire la Juve è finire di costruire i suoi avversari. La Juve di Sarri correrà molto, le sue avversarie dovranno farlo di più. Servono sorprese che adesso sono ancora leggere nell’aria".