Sconcerti: "Conte non è un imbroglione, il licenziamento può costare 30 milioni all'Inter. Su Allegri..."

03.08.2020 19:30 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Sconcerti: "Conte non è un imbroglione, il licenziamento può costare 30 milioni all'Inter. Su Allegri..."

Intervistato da TMW Radio, il giornalista Mario Sconcerti ha commentato così le voci relative al futuro di Antonio Conte: “Quello di Conte è un contratto di cui si cerca di disfarsi per giusta causa. E' una causa che se l'Inter perde, è da 30 milioni. L'altro aspetto che mi lascia dei dubbi è che almeno fino a qualche giorno fa Allegri mi disse che era libero, anche se non mi sono fidato. Mi sembrerebbe strano che dopo un anno sia ancora libero e non abbia impegni. Ci sono almeno 5-6 grandi squadre che dipendono dai risultati nelle Coppe. E questo può giustificare la disoccupazione di Allegri. Paolillo dice che c'è qualche squadra dietro a Conte? Se vuoi andartene, lo dici chiaramente e vedi quello che succede. Lo fece con la Juve durante il ritiro e Agnelli trovò di fronte a sé un uomo spento e decise di mandarlo via. Non credo che sia un imbroglione Conte".

Non c'è troppa voglia di portarsi dentro del bianconero in casa da parte dell'Inter? "Non credo, non è questo il caso. Semmai vedo che si dimentica subito il vero obiettivo di Conte, che era Zhang. Marotta è solo un tesserato dell'Inter, non c'entra niente lui ma la proprietà e nel caso Ausilio".


Maracanà con Marco Piccari e Cinzia Santangeli Ospiti: Mario Sconcerti