SARRI A JTV: "La cosa più bella? A fine partita i giocatori mi hanno detto che in campo si divertivano veramente. Processo evoluzione sembra positivo, ecco cosa ci manca..."

20.10.2019 01:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
SARRI A JTV: "La cosa più bella? A fine partita i giocatori mi hanno detto che in campo si divertivano veramente. Processo evoluzione sembra positivo, ecco cosa ci manca..."

Maurizio Sarri analizza la vittoria sul Bologna ai microfoni di JTV. Tuttojuve.com ha ripreso le sue parole: 

La sua valutazione globale sulla partita?
"Una partita di ottimo livello con dentro qualche errore di mentalità, come dopo il vantaggio. Abbiamo fatto molto bene nei primi 20 minuti del primo tempo, ma dopo il vantaggio siamo andati in modalità gestione della partita e non in modalità chiudiamo la partita. E questo mi è piaciuto poco. Nella parte finale della partita, dopo un secondo tempo completamente dominato, abbiamo fatto 3-4 erroracci che secondo me sono un misto tra errori tecnici ed errori di superficialità".

Ha avuto la sensazione che la sua Juve potesse fare gol in qualsiasi momento? Il pubblico comunque si è divertito.
"E' una squadra che nelle ultime 2-3 partite sta muovendo la palla con una velocità superiore rispetto a prima e questo chiaramente ci dà una maggiore fluidità e ci dà una maggiore sensazione di pericolosità. Non soltanto una sensazione, ci rende più pericolosi. Bisogna fare attenzione perchè il confine tra un palleggio di sostanza e di pericolosità e un palleggio effimero, fine a stesso e pericoloso, a volte è sottile".

Qual è la cosa più bella che si prende da questo sabato sera?
"Il fatto che a fine partita i giocatori mi hanno detto che a un certo punto in campo si divertivano veramente".

Questa è una cosa molto bella?
"E' una cosa molto bella perchè solitamente chi facendo un gioco si diverte, ha ampie possibilità di vincere il giocoe ampie possibilità di divertire chi lo guarda"

Il processo di evoluzione della sua squadra come procede?
"Sembra un processo positivo, ci manca quel pizzico di cattiveria per chiudere le partite e per trasformare in gol le tante occasioni che creiamo in questo momento.  E ci manca un pizzico di lavoro per consolidare un attimo la fase difensiva".