Sabatini: "Rinnovo di Dybala? Situazione antipatica anche per chi deve allenare. Sulla Juventus e Pirlo..."

28.09.2020 15:00 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Image Sport
Sabatini: "Rinnovo di Dybala? Situazione antipatica anche per chi deve allenare. Sulla Juventus e Pirlo..."

Sandro Sabatini è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva e ha parlato di alcuni temi d'attualità:

Passaporti falsi nel 2001? Io rispetto le sentenze, soprattutto l'ultimo grado di giudizio. Quel campionato fu contaminato da 'passaportopoli' ma non è stato falsato.

Inter? I commenti vengono orientati dal risultato. La rosa dell'Inter è ampia ed eccellente e credo che certi errori potranno essere corretti. Sensi? Se ne parla poco perché gioca poco ed ha subìto tanti infortuni. E' molto bravo d'estate sui campi buoni e molto più in difficoltà d'inverno nei campi pesanti.

Fallo di mano di Rabiot? L'ammonizione è perché era un tiro nello specchio della porta, mentre il tiro di Ronaldo su Pellegrini no. Rabiot? La Juve ha giocato meglio quando è uscito. Juve? Trovo giusti gli appunti che vengono mossi a Pirlo nella formazione schierata ieri. Gli va concesso il tempo di sbagliare, anche sulla sua pelle. Pirlo mi pare un po' Montella, che gioca senza centravanti. McKennie? Non è un campione o titolare fisso. Chiellini? Regge da solo tre quarti di difesa, se lo togli la Juve balla. Pjanic? Per me è una categoria superiore ad Arthur, è stato uno scambio vantaggioso solo per questioni di bilancio. Dybala? C'è da verificare il rinnovo del contratto, dato che ha chiesto una cifra che la Juve non può dargli. E' una situazione antipatica anche per chi deve allenare. Morata? Sono curioso di scoprire la coesistenza con Dybala e Ronaldo. Juve-Napoli? Per me domenica prossima il Napoli può far male alla Juve. Il Napoli sta molto bene mentre la Juve non è allo stesso modo.

Fonseca? La Roma tiene in considerazione Allegri ma bisogna vedere che risultati riuscirà a fare. Dzeko? Ha giocato un'ora alla grande ma poi ha sbagliato 2 gol. A me la Roma pare una squadra che va in affanno, dopo un'ora si è spenta come una candela, servirebbe un terzino destro.

Cinque cambi? Aiutano chi ha le rose più ampie, ma non sempre le sostituzioni migliorano le squadre, vedi Vlahovic con l'Inter.

Lazio? Negli 11 titolari non deve avere paura di nessuno, ma in rosa non ha giocatori all'altezza dei titolari.