Sabatini: "Prima o poi dovremo ripartire. Prima i campionato, poi le coppe. Icardi..."

06.04.2020 14:20 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Sabatini: "Prima o poi dovremo ripartire. Prima i campionato, poi le coppe. Icardi..."

Intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva, Sandro Sabatini ha parlato di alcuni temi d'attualità: 

Sul Campionato: "Condivido l'idea che la salute sia la priorità, però prima o poi dovremo anche ripartire. Siamo ripartiti dopo una guerra, ripartiremo anche dopo un virus. Si stanno valutando tutte le soluzioni, ma se si vogliono chiudere i campionati bisogna giocare più spesso e ovviamente solo quando ci saranno le corrette condizioni sanitarie". 

Sulla proposta Casillas di spostare tutte le date?
Si può fare ma di fatto perdi mezza stagione. Per recuperare i 2 mesi in cui non ho lavorato devo lavorare di più, non di meno.

Sul Calendario delle varie federazioni?
"L'UEFA farà giocare tutti i campionati e poi farà le coppe a fine campionati. Non si può mettere in mezzo le coppe in questa situazione".

Sulla beneficenza:
"I calciatori, chi più chi meno, hanno già dato molti soldi in beneficenza. In Serie A devono rinunciare allo stipendio per i mesi in cui non hanno lavorato".

Su terminare adesso i campionati?
"Ok, ma chi mandi giù in B e chi fai salire su in A? La cosa più giusta è ricominciare appena possibile e concludere i campionati, anche andando in là col tempo".

Su Icardi?
" Il PSG lo può riscattare a 70 milioni, ma ora tutte le valutazioni andranno riviste al ribasso. La coppia Spalletti-Icardi al Milan? Mi sembra alquanto improbabile".

Su Milik?
"
Non credo ci siano tante squadre disposte a spendere 40 milioni per lui".

Sui prezzi dei cartellini?
"Ci saranno sicuramente prezzi più bassi sia quando acquisti che quando vendi".

Sul tetto salariale?
"Se lo mettono tutti sono d'accordo, ma rimane il fatto che i calciatori non guadagnano mille euro, sono comunque milionari".