Ruud Krol: "Chiellini-De Ligt, che coppia. La Juve vince perché ha storia e progetto e Sarri..."

26.06.2019 14:00 di Rosa Doro Twitter:    Vedi letture
© foto di Imago/Image Sport
Ruud Krol: "Chiellini-De Ligt, che coppia. La Juve vince perché ha storia e progetto e Sarri..."

Intervistato dal Corriere dello Sport, l'ex giocatore del Napoli Ruud Krol ha parlato della Juventus, di De Ligt e anche della lotta allo Scudetto: 

Le italiane comprano in Olanda: la Juventus vuole De ligt?
"Sento e leggo prezzi stratosferici, ma comprendo: ha diciannove anni, può caratterizzare il prossimo decennio, andrebbe ad aggiungere qualità ad un settore formidabile, lui e il dottore uno a fianco all'altro..."

Il dottore sarebbe Chiellini?
"Tra i tre più forti in circolazione, poi scegliete voi come sistemarli: gli altri due sono Sergio Ramos e van Dijk. Hanno una statura, una intelligenza, uno spessore che li rende superiori alla media". 

Perché in Italia vince sempre la Juventus?
"Perché ha la storia e anche il progetto, perché va a prendere il meglio e se ora acquista anche De ligt dà un altro segnale".

Anche il Napoli vorrebbe acquistare in Olanda: Lozano del Psv è una tentazione?
Giocatore di indiscutibili qualità, un talento, ma bisogna vedere come si comporterà contro le difese più organizzate che esistano. Il calcio è equilibrio, anche questo, e non bisogna dimenticarlo".

Juventus e Napoli, sempre loro.
"Per ora, principalmente loro, con la Juventus che, visto che non è ancora successo granché al mercato, rimane avanti. Ma la seconda stagione di Ancelotti può cambiare l’indirizzo generale del campionato, la sua esperienza e le sue conoscenze potranno essere decisive".

Sarri alla Juventus è stato definito un traditore...
E mi sembra ingeneroso. Ha sessant’anni, ha avuto tardi la possibilità di dimostrare quello che sa fare e penso sia anche giusto colga questa possibilità, senza che nessuno si arrabbi seriamente. Capisco i tifosi, ma la scelta ci sta tutta. Quando ero qua, potevo andare all’Inter,  ma Ferlaino non volle e fece bene: all'Ajax ho vinto tutto, qua niente ma in compenso ho scoperto il bello del calcio".