Repubblica - Viaggio in Europa. Sarri e Conte uniti dal solito destino. Vincere o salutare. Crescono quotazioni Inzaghi per la panchina Juve. Pochettino non convince

04.08.2020 08:20 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di www.imagephotoagency.it
Repubblica - Viaggio in Europa. Sarri e Conte uniti dal solito destino. Vincere o salutare. Crescono quotazioni Inzaghi per la panchina Juve. Pochettino non convince

"Viaggio in Europa Sarri e Conte uniti dal solito destino. Vincere o salutare". Questa l'apertura de La Repubblica. Domani Inter-Getafe. Chiuso il campionato, tornano i tornei dell’Uefa. I nerazzurri ancora turbati dalle parole del tecnico, ma anche per bianconeri la sfida con il Lione sarà decisiva Crescono le quotazioni di Simone Inzaghi sulla panchina dei campioni.

"(...) A Torino avrebbero già individuato il nome del successore: al netto delle suggestioni su Conte, che resta bannato dal veto degli Agnelli, la scelta sarebbe caduta su Simone Inzaghi, attorno al cui nome la Juve ronza da almeno un paio d’anni e che adesso è considerato finalmente pronto per il grande salto - si legge nel pezzo firmato da Giulio Cardone ed Emanuele Gamba -. Inzaghi ha un contratto con la Lazio fino al 30 giugno 2021 e nessuna clausola liberatoria: chi lo volesse dovrebbe dunque trattare con Lotito, il quale da una parte non vorrebbe separarsi dall’allenatore che lo ha riportato in Champions, che gli ha fatto sognare lo scudetto e vincere una Coppa Italia e due Supercoppe italiane (nonché molto divertire con quel gioco ad ampio respiro), ma chiaramente si siederebbe a un tavolo se Simone gli prospettasse il desiderio di andarsene. E Simone non ha mai nascosto che la Juve - o comunque un club di quella caratura - è la sua ambizione. (...) La società ha incaricato un mediatore di prendere informazioni sul più rinomato dei disoccupati, Mauricio Pochettino, ma il tecnico argentino, finalista nell’ultima Champions con il Tottenham e con trisavoli piemontesi, non convince per un motivo puro e semplice: da allenatore non ha mai vinto nulla e alla Juve gli eterni piazzati non garbano (...)"