Repubblica - D'Alema: "Ho ammirazione per la Juve ma, quando gioca, tifo sempre per gli altri"

12.10.2018 09:00 di Redazione TuttoJuve Twitter:   articolo letto 17579 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Repubblica - D'Alema: "Ho ammirazione per la Juve ma, quando gioca, tifo sempre per gli altri"

L'ex Premier Massimo D'Alema ha parlato di calcio e del suo amore per la Roma a “Overtime”, festival del racconto e dell’etica dello sport, presentando il libro del giornalista Rai Francesco Repice "La sera dei miracoli". La Repubblica riporta le sue parole: "Lo scudetto a Roma? «È sempre arrivato con guide nordiche, prima Liedholm e poi Capello, uomini freddi, con il carisma giusto per non farsi travolgere dal caos del mondo romano. Una squadra di calcio ha bisogno di un capo. (...) Pallotta? Una campagna vendite discutibile. Non siamo quelli che possono comprare Ronaldo, ci siamo abituati. Ho ammirazione per la Juve ma, quando gioca, tifo sempre per gli altri. Cossutta mi fece simpatizzare per l’Inter dicendomi che si chiamava Internazionale. Del Milan mi piace Rivera. Sono stato l’unico a metterlo in difesa, facendolo sottosegretario nel mio governo. Uno serio. Del suo 4-3 alla Germania diceva: ho messo solo il piede, fece tutto Boninsegna».