Rampulla: "La lite Conte-Agnelli? Antonio è un sanguigno e difende i suoi giocatori. Su Ibra e Verratti..."

26.02.2021 09:40 di Alessandra Stefanelli   Vedi letture
Rampulla: "La lite Conte-Agnelli? Antonio è un sanguigno e difende i suoi giocatori. Su Ibra e Verratti..."
TuttoJuve.com

Intervistato dal Corriere di Torino, l'ex portiere della Juventus Michelangelo Rampulla ha dedicato un paio di battute anche alla lite a distanza tra Andrea Agnelli e Antonio Conte nel match di Coppa Italia di qualche settimana fa: "Antonio era un tifoso juventino, però il lavoro è lavoro. È strano vederlo all’Inter dopo gli anni passati insieme, ma fa parte del gioco. La lite con Agnelli? Antonio è un sanguigno e difende i suoi uomini. Da noi giocavano calciatori che erano tifosi dell’Inter e del Milan, ma quando indossavano la maglia della Juve pensavano solo a quei colori".

Due parole su Ibrahimovic e sul suo passaggio dalla Juventus all'Inter: "Ci ho provato in tutti i modi nel ritiro di Pinzolo. Ho parlato con Ibra in seggiovia, c’era anche Tudor. Credo che Zlatan all’epoca volesse rimanere, ma era giovane, alla Juve non guadagnava tanto e l’Inter gli aveva fatto una proposta irrinunciabile".

Chiosa su Verratti: "Me lo aveva segnalato Giuseppe Galderisi che nel 2009 allenava il Pescara in C1. Alla Juve cercavamo dei classe ‘92, ci piaceva anche Coutinho, ma costavano troppo. Però ci è andata bene con Ciro Immobile".