PIRLO in conferenza: "Bravi a reagire e a cercare la vittoria fino alla fine, Morata? Nessun segreto, è forte"

24.11.2020 23:53 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
Fonte: Simone Dinoi
PIRLO in conferenza: "Bravi a reagire e a cercare la vittoria fino alla fine, Morata? Nessun segreto, è forte"

Andrea Pirlo commenta in conferenza stampa il successo sul Ferenvaros:

Stasera non siete stati brillanti ma ci avete creduto fino alla fine…
“Non bisogna sempre giocare bene per vincere ma di solito se giochi bene vinci. Abbiamo avuto qualche difficoltà, soprattutto nell’approccio e avevo chiesto qualcosa di diverso. I ragazzi sono stati bravi a reagire e a cercare la vittoria fino alla fine”.

Cosa è mancato all’inizio? Un giudizio alla prestazione di Dybala?
“È mancata la velocità della palla, giocavamo centralmente quando bisognava allargare sulle fasce. Eravamo troppo lenti e loro potevano rimettersi sempre in posizione. Dybala ha fatto una buna partita, viene da un periodo di infezioni. Manca ancora un po’ di forza nella gambe. Ha bisogno di lavorare per arrivare a una condizione migliore, però questa si ottiene lavorando sodo e cercando di andare oltre al soglia durante allenamenti e partite”.

II tridente si potrà fare con questo modulo o cambiandolo?
“Per ora non ci stiamo lavorando perché non li abbiamo mai avuti a disposizione. Bisogna prima dare un assetto solido e poi vedere come fare per far giocare i migliori. In questo momento non credo che possano giocare insieme perché non sono al top”.

C'è un segreto dietro la rinascita di Morata?
“No nessun segreto. Lui è forte, aveva solo bisogno di continuità e di fiducia. Se sta bene mentalmente diventa uno degli attaccanti più forti in circolazione. Se si allena e gioca bene è fondamentale per qualsiasi squadra”.

Altra conferma di De Ligt. Siete al turno successivo, per il primo posto dovrete giocarvela col Barcellona…
“Sappiamo della forza di De Ligt, l’ha dimostrato anche l’anno scorso. È un capitano già a vent’anni, è bravo a farsi sentire nonostante la giovane età. Ottimo rientro il suo così come quello di Alex Sandro che ha giocato tutta la partita bene. Siamo qualificati ma non è finita, cercheremo di ottenere il massimo”.

Si aspettava meno difficoltà?
“Quando ti complichi le partite è difficile andare a recuperare. Se non hai gli atteggiamenti giusti rischi. Siamo stati bravi a rimanere compatti e crederci e portare il risultato a casa”.

Un giudizio sul Ferencvaros?
“È una buona squadra. Gioca a calcio e sa muoversi bene in campo con giocatori rapidi e veloci. Sapevamo sarebbe stato difficile”.

La partita di Bentancur e Arthur?
“Hanno fatto una partita solida, sono rimasti un po’ intasati nella zona centrale cercando di verticalizzare troppo senza magari allargare. Nella sostanza hanno fatto una buona partita soprattutto in fase di riaggressione. Sono contento per questo”.