PIRLO A JTV: "Kulusevski non è un ventenne nella testa, è già un campione e lo ha dimostrato stasera. Frabotta? Non ho avuto dubbi, qui ci può stare alla grande. Ramsey ha fatto grandissima partita"

20.09.2020 23:40 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
PIRLO A JTV: "Kulusevski non è un ventenne nella testa, è già un campione e lo ha dimostrato stasera. Frabotta? Non ho avuto dubbi, qui ci può stare alla grande. Ramsey ha fatto grandissima partita"

Andrea Pirlo parla ai microfoni di JTV. Tuttojuve.com ha ripreso le sue parole:

Molto buona la prima. Le sue considerazioni a caldo...
"Abbiamo fatto un'ottima gara, l'unico rammarico è non aver chiuso il primo tempo con qualche gol in più, quindi abbiamo dovuto magari soffrire nel secondo tempo quando potevamo già sistemare la partita. Però i ragazzi sono stati bravi a tenere duro e a chiudere il risultato nel secondo tempo".

Un ventenne ha aperto le danze della sua Juventus. Un giudizio su Kulusevski e su un altro giocatore che ha fatto molto bene come McKennie.
"Kulusevski non è un ventenne nella testa, è già un campione per quello che richiede lui, quindi l'ha dimostrato già stasera alla prima apparizione. Non era facile, perchè giocare alla Juventus, in questo stadio, non è sicuramente una cosa da tutti. Lo ha fatto nel migliore dei modi, contribuendo non solo a fare gol, ma anche a fare un lavoro sporco di pressing, di ripartenze, che poi hanno giovato alla squadra".

Cosa le è piaciuto di più a livello tattico?
"Mi è piaciuta molto la gestione della palla, ma soprattutto la voglia di attaccare sempre in avanti sulle palle perse. La riaggressione in ogni palla persa era la cosa a cui stavamo lavorando da qualche giorno ed è quella che mi è piaciuta di più".

Frabotta il primo del settore giovanile a debuttare nel suo nuovo corso. 
"Non ho avuto nessun problema nel farlo giocare, nel decidere di farlo giocare dopo l'infortunio di Alex Sandro perchè l'ho visto e lo vedo ogni giorno in allenamento, lo considero a tutti gli effetti un giocatore come gli altri e ha dimostrato stasera di poterci stare alla grande".

Hai lavorato tantissimo su una squadra che attacca con tanti uomini?
"E' la cosa alla quale abbiamo lavorato di più, la riaggressione in avanti e le preventive, perchè giocando con tanti giocatori davanti, portando tanti giocatori oltre la palla, la riconquista immediata è fondamentale. Nei pochi giorni che abbiamo avuto per lavorare insieme, abbiamo lavorato soprattutto per questo, si è visto già qualcosa, ma sicuramente possiamo e dobbiamo fare meglio".

Ramsey ha fatto una grande partita. Ha messo sei volte i compagni nelle condizioni di calciare davanti al portere. 
"Non è una sorpresa perchè da quando sono arrivato l'ho visto lavorare tutti i giorni e oggi ha fatto una grandissima partita. Ha lavorato per tutti i 90 minuti sia in fase difensiva che offensiva, ha servito assist per i compagni, ma è sempre stato pronto, il primo, a riaggredire in ogni zona del campo. Quindi bisogna fargli i complimenti e sperare che stia sempre bene e che mantenga questa condizione"