Pioli: “Con la Juve ce la giochiamo alla pari”

05.07.2020 00:16 di Redazione TuttoJuve Twitter:    Vedi letture
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Pioli: “Con la Juve ce la giochiamo alla pari”

Stefano Pioli, tecnico dei rossoneri, si è presentato ai microfoni di DAZN. Di seguito le sue dichiarazioni:

Pensa di fare alla Juve lo stesso scherzetto?
"Stiamo già pensando a quella partita. Giocando così spesso partite di questa importanza archiviamo in fretta questa bella vittoria e ci proiettiamo subito verso il prossimo impegno. Conosciamo il valore degli avversari, ma vogliamo insistere".

Stasera è stato tutto perfetto.
"Quando prepari le partite cerchi di limitare le qualità degli avversari. Stasera la Lazio ne aveva tanta, ma abbiamo sempre avuto lucidità, abbiamo sempre fatto le scelte giuste. È una buonissima prova, ma non abbiamo tempo: io sto già pensando alle scelte da fare martedì. Le risposte sono state positive, quindi avrò possibilità di fare qualche scelta".

Ibra pesa molto nello spogliatoio.
"Non c'è dubbio che ci abbia fatto crescere sotto tanti punti di vista. Può ancora fare la differenza: è dentro, ed è un piacere poter lavorare con lui. Adesso manca un mese per cercare di fare più punti possibili e cercare di finire al meglio il nostro campionato".

Sei riuscito a ridare equilibrio alla squadra.
"La sensazione che si ha da fuori del club è diversa da quella che ho io, a Milanello si lavora benissimo. I ragazzi mi hanno sempre dato grande disponibilità, conoscono il peso della maglia che indossano. Non so cosa sarà del mio futuro, ma il club non ci ha fatto mancare niente. Siamo tutti concentrati, sappiamo di dover lottare fino alla fine per portare il Milan, che è uno dei club più prestigiosi del mondo, in Europa League. Abbiamo situazioni individuali particolari, in tanti hanno firmato l'estensione del contratto e probabilmente non rimarranno l'anno prossimo, ma dal loro atteggiamento dobbiamo trarre tutte queste situazioni positive. Non è il momento di esultare: dobbiamo soltanto pensare alla prossima partita. È la quarta volta che affrontiamo la Juventus: rispetto all'ultima volta sono cresciuti moltissimo, ma anche noi, e vogliamo giocarcela alla pari".

Rebic ha numeri impressionanti.
"In questo momento è importante parlare coi giocatori, sentire le loro sensazioni. Lui stasera aveva bisogno di rifiatare, soprattutto mentalmente. Può giocare insieme ad Ibra, che non ha i novanta minuti in questo momento. Vedremo se Calhanoglu sarà della partita, ma ho tante possibilità di scelta".